Toglietemi tutto, ma non il sonno

Le prime settimane di maternità sottraggono molto alle neo mamme: sonno, cibo, amici. A voi cosa è mancato di più?

Ebbene, nonostante le apparenze, posso dire che si sopravvive ai primi due anni di vita dei propri pargoli. Tutto sta a vedere in che condizioni se ne esce, però. Scherzo, neo e future mamme. E’ però vero che con bambini particolarmente impegnativi, le neo mamme si ritrovano a fare a meno, spesso, di sonno, pasti decenti e relazioni umane.

Per quanto mi riguarda, dovrei dire che mi sono mancate di più le relazioni umane, visto che sono sempre stata sola (ho cambiato città e non ci sono stati parenti né amici a sostenermi). Eppure, a dirla tutta, quello che mi è mancato di più è stato il sonno. Dormire. Dormire bene. Dormire diverse ore di fila. Per noi è stato impossibile per ben due anni e mezzo.

Chissà, se avessi avuto vicini e parenti forse avrei potuto lasciare loro la piccola e accasciarmi felice sul divano per qualche ora. La verità, però, è che la privazione del sonno notturno è davvero pesante da reggere, specialmente se si riprende a lavorare (e anche se non si lavora, ci sono pur sempre una famiglia e una casa da mandare avanti). Anche per questo, tra motivi più seri, non riesco a pensare ad un secondo figlio. A voi come sta andando o come avete superato i periodi senza sonno?

Foto | Flickr