E se i bambini non bevono latte?

integrare il calcio nella dieta di bambini che non bevono latte

Il calcio nei primi anni di vita è un apporto fondamentale per la costituzione di un sano e robusto organismo. Il latte è stato negli ultimi decenni l'alimento che, per eccellenza, le mamme hanno usato per integrare calcio nella dieta dei più piccoli. Ma sempre più spesso si sente di pediatri che addirittura sconsigliano l'introduzione del latte vaccino nella dieta dei piccoli. E ci sono pure bambini a cui il latte proprio non piace o, in casi più rari, che sono allergici.

La verità è che se il piccolo è allattato al seno fino almeno ai due anni, del latte di mucca ha meno bisogno. E per i bambini a cui il latte vaccino non piace, consiglio due alimenti, entrambi ricchi di calcio e di facile introduzione nella dieta: le mandorle ed il tahine (pasta di sesamo). Le madorle le potrete sminuzzare in una mela grattugiata, aggiungere alle verdure o all'insalata mentre la pasta di sesamo andrà bene nelle zuppe e nelle creme o vellutate.

Infine, se il piccolo è abituato a mangiare cereali integrali e verdura a foglia verde, già siete a cavallo perchè sono entrambi eccellenti fonti di calcio. Il mio nano preferisce, con le verdure verdi, fare il tiro al piattello ma questo è un problema mio! Mentre con le mandorle abbiamo trovato un buon modo di consumarle prima di cena, quando la fame è tanta e la pappa non è pronta, facciamo l'aperitivo, con succo di frutta, mandorle da sgranocchiare e uvetta e ... via, il gioco è fatto!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail