La Romania vieta alcuni nomi per bambini

nombres

Era necessario un intervento legislativo per vietare l’uso di alcuni nomi per bambini? A quanto pare sì, così la pensano in Romania, dove sono stati proibiti i nomi più improbabili che evidentemente qualche burlone o assai incauto genitore imponeva ai propri figli incurante delle possibili difficoltà che l’avrebbero aspettato crescendo, tra prese in giro o smorfie di disapprovazione.

Saranno vietati a partire da quest’autunno i nomi indecenti, ridicoli o che possano creare problemi di ordine pubblico (addirittura?) o provocare disagi al bambino. Automaticamente risulta fuori gioco un bel mucchio di nomi che qualche genitore incredibilmente attribuiva al proprio pargoletto. Ai danni già fatti non si può rimediare, però.

Qualcuno ha messo al proprio figlio il nome Hitler; qualcun altro l’ha chiamato con appellativi poco ortodossi come morto, tonto, presidente, superman, trasformati in nomi propri, per non parlare dei personaggi celebri del mondo dello spettacolo o dello sport il cui cognome è spesso diventato il nome del bebè. Qualcuno dovrebbe pensare ad una simile misura per proibire certe libertà anche da noi? Come la pensate voi? Basta il buon senso dei genitori o ci vorrebbe un minimo di normativa in proposito?

Via | Bebesymas

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail