Devi saperlo, con i bambini il tempo non è più tuo

Sposi in acquaIl tempo non è più tuo quando si hanno bambini; concordo al 100% con Alessandra che scrive: "Tempo zero. Zero per me, per noi, Andrea ed io. E quando dico zero intendo niente, nada, nisba. Basterebbe anche potersi dire due parole senza fare lo slalom tra le cose da fare e di cui occuparsi."

Sposarmi, sarà perchè sono stata fortunata, sarà perchè ci siamo trovati, ma quando mi sono sposata, non ho avvertito un grande cambiamento con la mia vita precedente. Lavoravo prima e lavoravo dopo, stavo bene con il mio lui prima, e continuavamo a stare bene dopo, in casa ci dividevamo i compiti (lui spesa, io lavatrici, lui cucina, io camere da letto, ...). E poi le domeniche all'insegna del "Amo, che ti va di fare oggi?" chiesto alle 11 del mattino, viaggioni, senza l'assillo di papà-mamma-sorella, a questo punto devo ammettere che ero andata in meglio.

I figli, sono loro che portano il vero cambiamento, e non tanto (o non solo), per le conseguenze fisiche (mal di schiena, smagliature,etc.) o quelle economiche (da viaggioni ai viaggetti), ma per il tempo. Perché è bene saperlo, con i figli il tempo non è più tuo. La giornata diventa una frenetica corsa ad ostacoli, scandita da impegni, che al 50% non sono più tuoi, ma dei figli. E quando il gioco si fa duro, occore essere due tipi tosti per durare.

Rimpianti non ne ho, perchè l'abbiamo scelto, li abbiamo voluti consapevolmente, dopo aver avuto del tempo per noi, per me, per lui. Ora il menage è diverso, direi più profondo, quanto può esserlo il sorriso e l'abbraccio del tuo bambino; ma se mi chiedete qual'è stato il prezzo della nostra felicità, vi dirò: il tempo.

Foto | Millzero.

  • shares
  • Mail