Continuare a correre in gravidanza

pregnant runnerSe siete appassionate di corsa e non riuscite a rinunciare a nessun costo alla vostra mezz’oretta quotidiana in scarpe da ginnastica, non è necessario rinunciarvi in gravidanza, a meno che il vostro stato di salute ed eventuali rischi specifici non lo sconsiglino del tutto, indicando nel riposo la miglior via per trascorrere una gravidanza serena e senza preoccupazioni. Il parere del medico sarà indispensabile prima di avventurarsi in qualunque decisione. In ogni caso, se il suo giudizio sarà positivo e voi si sentite in piena forma, con qualche precauzione è possibile continuare.

Un po’ di sport infatti fa bene sia alla mamma che al bambino che cresce nella pancia e se ci si allena con costanza sin da prima di rimanere incinte non c’è, salvo appunto controindicazioni, ragione di smettere, almeno durante i primi mesi. Purché però l’allenamento sia adeguato al nuovo stato. Allentate il ritmo, riducete le distanze, riposatevi di più tra una sessione e l’altra, evitate terreni pericolosi che possono provocare cadute o scivoloni.

Ascoltate sempre il vostro corpo. Se vi sentite stanche non uscite; se siete affaticate dopo la corsa rivedete il tipo di allenamento; per qualunque segnale allarmante rivolgetevi subito al medico. Evitate anche di correre se le temperature sono troppo basse o troppo alte e scegliete con cura le calzature: non è il momento giusto per improvvisare.

Evitate se possibile fondi molto duri come l’asfalto, preferendo una pista di atletica se disponibile nelle vostre vicinanze. Non trascurate lo stretching, che previene i dolori muscolari e aiuta anche i muscoli a rilassarsi evitando il temibile mal di schiena. Attenzione all’abbigliamento, che deve essere comodo e morbido e favorire i movimenti senza stringere. Il reggiseno deve avere un sostegno maggiore di quello che utilizzate di solito.

Foto | Flickr

Via | FitSugar

  • shares
  • Mail