Piuttosto che affidarci alla televisione, io e mio marito preferiamo usare dvd con cartoni che abbiamo già visto e ritenuti adatti ad un bambino di tre anni. Di solito, la televisione la guardiamo tutti insieme. Infatti, se da un lato ci sono programmi contenitore che ci fanno sentire tranquilli, come E’ domenica papà e L’albero azzurro, , la pubblicità o la possibilità che ad un buon cartone ne segua uno pessimo non ci rendono felicissimi.

Giusto l’altra mattina, eravamo più in ritardo del solito e così quando mi ha chiesto di guardare Sandokan le ho detto ok, perché dovevo vestirmi più velocemente di Superman. Chi di noi ha un cattivo ricordo di Sandokan? Purtroppo però questi sono i cartoni, non il film e come sempre più spesso accade le storie classiche vengono rimaneggiate, magari con qualche dettaglio pauroso.

Insomma, ad un certo punto ho visto la Ben sobbalzare: delle dolci fanciulle che ammiccavano al bel Sandokan si sono trasformate da un secondo all’altro in una sorta di terrificanti arpie. Veramente brutte. Insomma, i cartoni animati non sono prodotti innocenti, non sono adatti a tutte le fasce di età e soprattutto spesso seguono delle discutibili mode.

Lo stesso problema l’ho riscontrato su Youtube. Questo lo dico per chi ha bimbi più grandicelli che possono linkare da soli. Spesso in sezioni apparentemente innocue si nascondo cartoni o filmini (ci siamo capiti) tutt’altro che adatti ai nostri pargoli.

Perciò lasciatevi dare questo consiglio che pare scontato ma, dato quello che sento in giro, scontato non è. Se non avete la pazienza o il tempo per stare con vostro figlio davanti a tv o pc attivatevi con dvd scelti da voi o con blocchi della tastiera. Meglio un controllo in più, che la visione di immagini che possono generare problemi.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cinema e Video Leggi tutto