Quando i bambini maltrattano i genitori

lil devilLa chiamano la sindrome dell’imperatore: si verifica quando il bambino prende il sopravvento in famiglia, comandando tutti a bacchetta, sottomettendo alle proprie esigenze e ai propri capricci i genitori e chiunque dovrebbe invece avere un ruolo di controllo e di educazione nei suoi confronti. I dati sono allarmanti, questo fenomeno secondo quanto riporta Bebesymas, che pure si riferisce ai dati spagnoli, è in costante aumento.

Maltrattare i bambini è da condannare sempre e comunque, ma quando sono i bambini a maltrattare i genitori? I pediatri denunciano la situazione, spiegando che generalmente questa sindrome deriva in parte da cause genetiche e in parte da fattori familiari e ambientali. Insomma, siamo noi a permettere loro di maltrattarci, fondamentalmente, oppure il quadro può estendersi a condizioni sociali che sulle prime sfuggono alla nostra osservazione?

Le motivazioni che possono dipendere da noi sono essenzialmente legate all’educazione all’interno del nucleo familiare: sospendere i ruoli precisi all’interno della famiglia per essere amico e non genitore; l’assenza di autorità; la difficoltà nell’esprimere con chiarezza i sentimenti di affetto; la giusta distribuzione di responsabilità; l’equilibrio spesso carente fra posizioni autoritarie e posizioni più morbide. Ristabilire i principi di base, regole chiare che tutti devono seguire in famiglia, i ruoli di ciascun membro è dunque il primo passo per prevenire il problema.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail