Volete organizzare una festa di Carnevale per vostro figlio e vi piacerebbe che fosse davvero diversa dalle solite chiassose riunioni di amichetti e familiari? Il trucco è organizzarsi bene e per tempo. Ecco perché voglio condividere con voi gli “appunti” che ho cominciato a prendere in vista dell’organizzazione della festa di mio figlio in cui ho cercato di fissare le cose da fare dettaglio per dettaglio.

La tavola
Mi piacerebbe che fosse una tavola proprio bella da vedere. Perciò, non mi limiterò ad apparecchiarla per metterci sopra le vivande pensando che si tratti soltanto di un piano d’appoggio. L’idea è di addobbarla con cura avendo l’accortenza di mettere sotto la tovaglia un mollettone o un telo di plastica che protegga il tavolo. Non ho ancora deciso se scegliere una tovaglia bianca su cui far spiccare i colori di piatti e bicchieri oppure qualcosa di più fantasioso e allegro. Ciò che è importante per noi mamme, comunque, è sceglierne una di cotone resistente e facilmente lavabile.

Se vogliamo essere più pratiche, possiamo provare ad usare una tovaglia di plastica lavabile. Infine, procuriamoci una gran quantità di tovaglioli tutti colorati e con disegni diversi per pulire i musetti dei nostri bimbi e rimediare a macchie e varie. Se non vogliamo evitare di trasformare casa nostra in un insieme di cocci di vetro, poi, è bene che piatti, bicchieri e posate siano di plastica meglio se colorati e intonati con la tovaglia. Evitiamo del tutto i coltelli e pensiamoci per tempo cercando di preparare cibi che non ne richiedono l’uso.

Poi ho pensato di farmi furba e risparmiare un po’ sul consumo dei bicchieri facendo anche una cosa carina per tutti i baby-invitati: scriverò su ciascun bicchiere con un pennarello indelebile il nome di ogni bimbo così non se lo perderanno e non lo scambieranno. E se ci sono bimbi che non sanno ancora leggere? Sceglierò bicchieri con fantasie e disegni diversi così ognuno potrà riconoscere il suo.

I cibi giusti
In genere le feste per i bimbi si organizzano nel pomeriggio, intorno alle 16,30, l’ora della merenda. È anche un modo per invogliarli a mangiare ciò che abbiamo preparato proprio come se si trattasse di una merenda da fare tutti insieme. Lo so che a noi mamme piacerebbe sfoggiare la nostra arte culinaria (a messo che ne siamo capaci), ma dobbiamo ricordarci che per i bambini è meglio preparare qualcosa di semplice. Vi faccio qualche esempio delle cose che preparerò per la festa di mio figlio.

Piatti salati

  • Panini piccoli da consumare in piccoli bocconi con prosciutto e formaggio
  • Pizzette e focaccine
  • Torte rustiche semplici a base di formaggio già tagliate a piccole fette
  • Tramezzini di polenta fritti al prosciutto
  • Tartine varie

Piatti dolci

  • Biscottini secchi di forme e colori vari
  • Crostate di marmellata di vari gusti
  • Torte lievitate a base di yogurt spolverizzate con zucchero a velo e confettini colorati
  • Bomboloni alla marmellata
  • Frittelle di mele
  • Pasticcini al miele

Le bevande
Anche in questo caso ricordiamoci che i nostri invitati sono piccolini. Quindi, meglio offrire bevande che loro possono consumare e a cui sono già abituati. L’acqua minerale non gassata, per esempio, non può mancare e dovrebbe essere a temperatura ambiente. Se i bimbi sono già un po’ grandicelli, possiamo offrirgli le bibite frizzanti fresche e mai ghiacciate. Io preparerò anche delle spremute di frutta fresca e dei centrifugati di mela e carota da preparare al momento. E poi visto che fa ancora un bel po’ di freddo, preparerò anche una cioccolata calda che fa sempre piacere sia ai bambini che ai genitori.

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto