Mommy Job (o Mommy Makeover): togliere i segni della maternità

Mommy Job o Mommy Makeover, interventi di ringiovanimento per mamme

Ne ha parlato sabato mattina Luciana Litizzetto su Radio Deejay e, quando l'ho sentito, non ci volevo credere. Invece è proprio vero. Per le donne americane è una realtà da oltre un anno, sto parlando del Mommy Job, meglio conosciuto in USA come Mommy Makeover. Si tratta di una serie di interventi di chirurgia plastica che permettono alle donne di ritornare in "perfetta forma" dopo il parto.

E' vero, inutile negarlo. La gravidanza lascia segni difficilmente mascherabili: l'addome non sarà più così piatto, se allattiamo il seno si sciupa, almeno un po', e molte donne iniziano ad avere problemi di circolazione o di ritenzione di liquidi (capillari rotti, cellulite... E fermiamoci qui). Molte accettano i cambiamenti del proprio corpo senza farne un grosso problema, pensando che sia "naturale" e anche "bello". Ma non per tutte è così, e il sito cosmeticsurgery.com spiega bene quali sono le motivazioni che possono spingere una donna a decidere di sottoporsi a una serie di interventi di chirurgia plastica, dopo il parto: riconquistare fiducia in se stesse, sembrare più giovani anche agli occhi dei propri bambini, riconquistare una carriera lavorativa lasciata in sospeso.

Il Mommy Makeover consiste in alcuni interventi "base": lifting per ridurre occhiaie e rughe, plastica al seno per rimodellare, liposuzione per eliminare il grasso in eccesso che inevitabilmente una gravidanza porta con sé, ricostruzione e rimodellamento dell'utero. Il costo del pacchetto può variare tra i 10.000 ed i 30.000 dollari, e per un trattamento come quello che abbiamo appena descritto la degenza in ospedale è di 8 giorni circa.

Il target di riferimento? Oltre ad attrici e modelle, mamme in carriera che a 40 anni hanno deciso di levarsi lo sfizio della maternità, senza però rinunciare allo status lavorativo e sociale acquisito con tanta fatica. Anche i bambini, affermano decisi i chirurghi plastici, saranno più contenti di avere una bella mamma, tutta nuova. "E' davvero necessario?", si chiede il New York Times in un lungo articolo dedicato a questo tema, esplorando le ragioni che spingono tante mamme a intraprendere questa strada, dato che (pare) nel 2008 oltre 7 milioni di americane si siano sottoposte a questa serie di interventi. La (nostra) risposta è, ovviamente, no.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: