I giochi per le feste di compleanno per bambini, ecco quelli più famosi

Ecco tutti i giochi più famosi da organizzare per le feste di compleanno dei bambini!

Durante la festa di compleanno di nostro figlio con tanti bambini e amichetti per la casa diventa essenziale l'intervento di un genitore con funzione di animatore e organizzatore di giochi collettivi e divertenti.

Se i bambini sono già più grandicelli possiamo semplicemente suggerire di intraprendere un gioco di gruppo insegnato a scuola o da noi in altre occasioni o in gite in famiglia. Se i bambini sono piccolini e in età prescolare bisogna invece spiegare con pazienza il gioco passo passo a tutti i presenti riunendoli vicini. Ma quali sono i giochi più famosi durante le feste di compleanno per bambini? Eccone alcuni tra i più apprezzati dai cuccioli.

Giochi di gruppo per bambini all'aperto


Lupo Mangiafrutta

Lupo mangiafrutta è un classico gioco per l’infanzia da fare all’aperto, in un giardino, in un cortile o comunque in uno spazio sufficientemente ampio per permettere ai bambini di correre in sicurezza.

Giocatori: da 6 bambini in su (più divertente con un gruppo numeroso)

Come si gioca: si individua nell’area di gioco la “casa” (può essere un angolo del cortile, ma anche un muro, un albero o un paletto) e quindi si sceglie tra i bambini chi dovrà impersonare per primo il “lupo mangiafrutta”. Tutti gli altri, che dovranno fare i “frutti”, si dispongono davanti a lui e pensano ognuno a un frutto da ricordare. Il lupo inizia a pronunciare nomi di frutta e appena ne nomina uno prima da uno o più bambini, questi dovranno mettersi a correre per cercare di raggiungere la “casa” senza farsi “mangiare” dal lupo. Se il lupo non riesce a toccare uno dei bambini-frutto, dovrà ripetere il turno e mettersi a pronunciare nuovi nomi di frutta.

Obiettivo: il lupo vince quando riesce a toccare un altro bambino.

Palla Prigioniera

Palla prigioniera è un tradizionale gioco per bambini da fare in gruppo all’aperto, in un giardino o in un cortile. Per giocare serve un pallone. Palla prigioniera non va confusa con un altro gioco, piuttosto diverso, detto palla avvelenata.

Giocatori: da 8 bambini in su

Come si gioca: si dividono i bambini in due squadre di almeno quattro giocatori ciascuna e si individua un campo di gioco rettangolare, diviso a metà. Ogni metà deve comprendere una zona più piccola alla sua estremità (che sarà la “prigione”) e una più grande al centro. Nelle zone centrali si dispongono i componenti delle due squadre. Si nominano due capitani e si sorteggia la squadra che sarà la prima a lanciare la palla.

A turno, quindi, si dovrà cercare di colpire un avversario lanciando la palla con le mani. Chi effettuo il lancio non può uscire dal campo di gioco né superare con i piedi il confine che divide le due aree, mentre chi riceve può muoversi solo orizzontalmente.

Quando un avversario viene colpito dal pallone viene “fatto prigioniero” e si deve spostare nella fascia più piccola, dietro al giocatore della squadra che ha messo a segno il colpo.

Se un prigioniero prende la palla, può cercare di colpire gli avversari tirando dalla prigione: se ci riesce torna a essere libero.

Se invece dopo un tiro la palla viene presa al volo dal giocatore della squadra avversaria, chi ha lanciato viene “fatto prigioniero”.

Obiettivo: vince la squadra che riesce a catturare tutti gli avversari (o il numero maggiore).

Corsa con i palloncini

La corsa con i palloncini è un gioco divertente da fare all’aperto. Sono necessari dei palloncini, se possibile ognuno di colore diverso, e uno per ogni giocatore.

Giocatori: da 4 bambini in su

Come si gioca: viene assegnato un palloncino a ogni giocatore. Si traccia per terra una linea di partenza e una di arrivo. I giocatori si mettono carponi dietro la linea di partenza: al via devono spingere il palloncino esclusivamente con il naso. In alternativa il palloncino può essere spinto solo con i soffi o solo con la testa.

Obiettivo: arrivare primo al traguardo con il proprio palloncino.

E se piove?

Lancio del palloncino


Lancio del palloncino è un gioco per bambini da fare al chiuso (ma si può fare anche all’aperto, purché non ci sia vento), in uno spazio privo di ostacoli. Serve almeno un palloncino.

Giocatori: da 2 bambini in su

Come si gioca: dopo aver gonfiato il palloncino, si individua il punto di lancio. A turno i giocatori dovranno cercare di lanciare il più lontano possibile il palloncino. La misura sarà presa nel punto in cui il palloncino tocca a terra. È ammesso soffiare, ma non spingere il palloncino con le mani dopo averlo lanciato.

Obiettivo: vince chi lancia più lontano il palloncino.

L'oca birichina

L’oca biricchina è un gioco per bambini da fare in casa. Servono un cartellone, un dado e sei segnaposto.

Giocatori: 6 bambini

Come si gioca: si disegna su un cartellone un percorso tortuoso e lo si divide in novanta caselle, come nel classico “Gioco dell’oca”. Si numerano le caselle usando solo, più e più volte, i numeri dall’uno al sei, non scritti in sequenza, ma mescolati (3,2,5,1,3,6,4,2,2,3…).
A turno, i giocatori lanciano un dado e spostano il loro segnalino lungo il percorso. Possono, di volta in volta, andare avanti di tante caselle quanto è il valore ottenuto oppure muoversi fino ad incontrare una casella contenente quel numero. Devono però deciderlo prima di tirare il dado e non dopo.

Obiettivo: vince il giocatore che passa per primo sopra l’ultima casella.

Via | Alimentazione per bambini

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail