I sintomi della fase ovulatoria e i giorni migliori per restare incinta

Il nostro corpo ci manda continui segnali: in particolare quello femminile ci permette di capire in quale fase del ciclo ci troviamo. Riconoscere i sintomi della fase ovulatoria è importante se stiamo cercando di avere un bambino.

sintomi della fase ovulatoria

Per chi vuole avere un bambino, è importante riconoscere la fase ovulatoria dai sintomi che caratterizzano questo momento del ciclo, per avere maggiori chance di rimanere incinta. Il corpo femminile durante il ciclo manda continui segnali, che noi dobbiamo percepire e interpretare per poter capire se siamo nella fase dell'ovulazione e quindi nel periodo maggiormente fertile del nostro ciclo oppure no.

Normalmente il ciclo femminile dura 28 giorni, ma non è una verità assoluta, dal momento che in molte donne è più corto e in altre è invece più lungo. Per poter capire quando si entra nella fase ovulatoria bisogna sottrarre 14 giorni alla durata totale del ciclo medio, anche se si tratta comunque di un'ipotesi, non della certezza.

Per questo motivo i sintomi della fase ovulatoria giocano un ruolo importante nelle donne che stanno cercando di avere un bambino: sintomi che si possono manifestare nei giorni precedenti all'ovulazione o semplicemente il giorno prima e in quello nel quale avviene questa fase.

Ecco quali sono i sintomi della fase ovulatoria, da tenere d'occhio se vogliamo rimanere incinte:


    Secrezioni vaginali, poco prima dell'ovulazione sono più abbondanti e più consistenti, sono chiare, fluide e cremose

    Temperatura corporea basale, con un aumento di alcuni decimi di grado

    Crampi addominali

    Aumento del desiderio sessuale

    Cervice più morbida e aperta

    Seno più morbido

Via | Mypersonaltrainer

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail