Mal d'auto e bambini, ecco come non avere disturbi in viaggio

Sono moltissimi i bambini che soffrono di mal d'auto, un disturbo che rende davvero difficile partire per le vacanze, per i problemi che il piccolo potrebbe avere durante il viaggio. Ecco i consigli migliori per viaggi in auto sereni.

Mal d'auto e bambini

Il mal d'auto colpisce molti bambini, purtroppo, rendendo la partenza per le vacanze, ma anche i più piccoli spostamenti, davvero molto difficoltosi e non facili da gestire per i genitori, oltre che essere fastidiosi per i nostri cuccioli. Il mal d'auto può manifestarsi sia in viaggi brevi sia in tragitti di media e lunga durata, con una maggiore incidenza in questo secondo caso.

Il mal d'auto si può manifestare in diversi modi: i bambini più piccoli potrebbero scoppiare a piangere senza un motivo apparente, essere infastiditi e nervosi, fare i capricci. Quando stanno davvero molto male potrebbero lamentare nausea, vomito e, a volte, anche un po' di mal di testa.

Se i capricci e la stanchezza dovuta al fatto che devono rimanere seduti nello stesso posto per lungo tempo si supera con giochi, canzoncine e tentativi di addormentarli, la chinetosi, ovvero il mal d'auto o più in generale il malessere dovuto ai mezzi di trasporto, si risolve in altri modi: potete usare, ad esempio, dei braccialetti che sono in grado di inibire il senso di nausea e il vomito, ma anche la tecnica di distrarli con giochi o altre attività potrebbe funzionare.

Non partite mai se i bambini non hanno mangiato, meglio se avete somministrato loro cibi solidi: portatevi in auto alimenti secchi da sgranocchiare, mentre evitate di allattare o dare il latte prima della partenza, così come andrebbero evitati anche altri liquidi. Un po' di acqua a temperatura ambiente, invece, può essere sorseggiata durante il viaggio.

Foto | da Flickr di daylmer

Via | La Stampa

  • shares
  • Mail