Cos'è la congiuntivite solare nei bambini e come si cura?

La congiuntivite solare è un problema diffuso tra gli adulti così come tra i bambini. C’è però una differenza i grandi di casa si sanno come difendersi dal sole, mentre i piccoli devono essere protetti e curati con più attenzione.




La congiuntivite solare è una congiuntivite causata dall’esposizione ai raggi. È molto comune in estate, ma può presentarsi tutto l’anno, al mare come in montagne. Provoca un’infiammazione della mucosa dell’occhio, che a sua volta è responsabile di un doloroso arrossamento, lacrimazione eccessiva, gonfiore e fotosensibilizzazione. Attenzione, perché questo tipo di congiuntivite colpisce entrambi gli occhi, se però il piccolo manifesta il disturbo da una parte sola la responsabilità potrebbe non essere del sole, ma di un semplice corpo estraneo, come un granello di sabbia.

Come prevenire il disturbo? I bimbi non devono mai stare sotto luce diretta, soprattutto se piccolini: tanta protezione solare, ombra, un cappellino e possibilmente anche un paio di occhiali da sole per bebè. I bambini con gli occhialini sono tanto buffi, ma questi accessori con filtri UV a norma di legge sono fondamentale per la salute dei loro occhi.

Se dovesse poi manifestarsi il problema, lavate gli occhi del piccolo con della camomilla fredda e utilizzate delle pomatine a base di eufrasia e l’aloe vera. Il bimbo deve evitare il bagno in mare e in piscina, finchè l’infiammazione non si è risolta. Chiedete poi un consulto medico, prima di somministrare qualche collirio. Inoltre, sono opportuni controlli della vista periodici (una volta l’anno).

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail