Come proteggere i bambini dalle ustioni

Come proteggere i bambini dalle ustioni L'infanzia è un periodo di esplorazione, in cui i bambini si avventurano alla scoperta del mondo e dei misteri che si nascondono in casa. Per questo rischiano di farsi male soprattutto se ancora non camminano bene e hanno bisogno di sostegni per mantenersi in piedi.

Il mio piccolo di due anni cammina da un po' e ha già scoperto che la macchina del gas brucia anche se la pentola è stata tolta dal fuoco, che i termosifoni caldi non si toccano e i rubinetti dell'acqua non si aprono. L'ha imparato a sue spese. Inutile ripetergli che questo non si fa e quest'altro è pericoloso, fino a quando non tocca con mano non si convince.

Per non incorrere in questo tipo di incidenti che possano ustionare i bambini, l' American Academy of Pediatrics elenca alcuni consigli che possono aiutare. Li trovate dopo il saltino.

Tenere i bambini lontano dalla cucina mentre preparate i pasti per evitare che l'acqua calda, o gli alimenti incandescenti possano schizzare.

Non permettere che il bambino vaghi per le stanze in cui ci sono griglie, caloriferi o qualcosa di bollente che possa afferrare con le mani.

Non posate mai sul ripiano del seggiolone in cui è seduto il bambino pasti o bevande calde e non lasciate che il piccolo possa raggiungere cibi o liquidi bollenti che avete posto sul tavolo

Regolate lo scaldabagno in maniera che riscaldi l'acqua ad una temperatura non superiore ai 120 gradi F (45-50 gradi centigradi)

Installate un rivelatore di fumo in ogni zona della casa, in particolare vicino alle zone in cui si dorme e della cucina.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail