Congiuntivite e tosse nei bambini piccoli, la terapia più efficace da seguire

Congiuntivite e tosse, in estate e in inverno, possono essere un vero tormento per i piccoli di casa. Ecco come curare questi disturbi in modo efficace e soprattutto dando un po’ di pace ai più piccolini.




La congiuntivite e la tosse sono due disturbi molto diffusi. Non ci sono solo le infezioni batteriche, a volte basta una sudata di troppo, essere esposti a correnti d’aria e a sbalzi di temperatura che gli occhi iniziano ad arrossarsi e a lacrimare e la gola o i bronchi s’irritano. Risultato? Anche i bambini più piccoli devono fare i conti con una brutta tosse e una fastidiosa congiuntivite.

Come si curano questi problemi? Ovviamente sono due malattie che si possono presentare insieme, ma vanno affrontate separatamente. Per la congiuntivite bisogna prima di tutto verificare se è virale, allergica o batterica. In base a questa distinzione, ci sono terapie differenti: potrebbe infatti essere necessario un collirio al cortisone o una pomatina antibiotica. Lavate bene gli occhietti del bambino e fate in modo che non si tocchi con le manine.

La tosse, invece, può essere il sintomo di una malattia infettiva delle vie respiratorie (dall’influenza alla bronchite acuta, o nel peggiore dei casi, la polmonite) o un fenomeno allergico (asma). Anche in questo caso, la cura del sintomo dipende dalla natura della malattia. È bene comunque far bere molto il piccolo (soprattutto liquidi caldi) e somministrare un calmante e un prodotto fluidificante, se è secca. In assoluto, la soluzione migliore e meno invasiva è un aerosol.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail