Secondo la leggenda il Buddha nel presentimento della sua fine sulla Terra, chiamò a raccolta tutti gli animali della terra, ma solo 12 andarono ad offrire il loro saluto. Come premio per la loro fedeltà il Buddha decise di chiamare ogni anno del ciclo lunare con il nome di ciascuno dei 12 animali accorsi. Il topo, furbo e veloce di natura, arrivò per primo. Il diligente bue arrivò secondo, seguito dall’intrepida tigre e dal pacifico coniglio. Il drago arrivò quinto seguito subito dal suo fratello minore, il serpente. L’atletico cavallo fu settimo e l’elegante capra ottava, subito dopo arrivò l’astuta scimmia, e poi ancora il coloratissimo gallo, il fedele cane per poi finire con il fortunato maiale che arrivò appena in tempo per salutare il Buddha. Wikipedia.

Molto carina la leggenda (il topo vince perché si fa il viaggio sulle spalle del bue, e all’ultimo salta per terra, salutando per primo il Buddha), come simpatica la credenza che si possa determinare il sesso dei nascituri, incrociando il mese del concepimento con l’età della futura madre, come ci spiegava Fritha in questo suo post.

Su Infocina.net, uno strumento semplice semplice, per calcolare il sesso del nascituro; inserite il mese, l’età, premete il bottone predict, e in basso, appena sotto la casella gialla, vi comparirà il verdetto, scritto in rosa o azzurro.

Astrocartomanti invece ci presenta una tabella, dove si incrociano sempre i due stessi dati, mese di concepimento ed età della mamma, con i risultati dati in termini di percentuale. Ad esempio, chi concepisce a 21 anni ha il 92% delle possibilità di avere una bambina (l’unica possibilità di far nascere un maschio è di concepirlo a gennaio).

Foto | Jakub Hałun.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gravidanza Leggi tutto