Un libro racconta la Bibbia vista dal basso

bibbia nel suo piccoloI sandali di san Pietro la sapevano più lunga di lui? Chi aveva preparato i pani e i pesci? E se l’arcangelo Gabriele avesse sbagliato indirizzo? Le trenta monetine del tradimento, da dove venivano? Com’è che la scimmia entrò nell’arca di Noè solo “per un pelo”? Di chi era l’asino cavalcato da Gesù per entrare a Gerusalemme? Che cosa ha visto il dado tirato dai soldati sotto la croce? Qual è l’albero che ha fornito il legno della croce di Gesù?

Queste le domande che catturano l'attenzione di chi vuole acquistare un libro di religione per i suoi bambini in età prescolare. Queste le domande colorate di rosso che vengono sapientemente evidenziate nella quarta di copertina dalla Elledici nel volume “Anche la Bibbia nel suo piccolo”. Deliziosamente scritto da Bruno Ferrero, cantastorie convinto che il cammino più breve verso la verità sulla religione passi per una piccola storia raccontata ai bambini riducendo i fatti in indovinelli o giochi. Un modo come un altro per vedere dal basso il mitico testo sacro.

Perfino i disegni dell'artista slovacco Jurai Martiska, che paiono un po' deformare i volti, incarnano lo spirito burlone del libro. Dieci le storie bibliche raccontate dai non protagonisti: dall'elefantino Lele e dalla burlona scimmietta Pepè che fa l'assistente ai lavori di Noè alle prese con l'arca. Passando per il seme di senape della parabola, incontrando il bambino che donò a Gesù i pani e i pesci per la moltiplicazione, arrivando al ragazzo padrone dell'asino che portò Gesù a Gerusalemme, e capitolando davanti le 30 monete del tradimento di Giuda all'albero con cui fu costruita la croce di Gesù.

Bruno Ferrero
"Anche la Bibbia nel suo piccolo"
Elledici
pag. 92
prezzo: euro 12
Età di lettura: dai 5 anni in su

  • shares
  • Mail