I nomi dei bambini, i ripensamenti dei genitori

Quando i genitori si pentono di aver scelto quel nome per il proprio figlio lo cambiano legalmente.


Non avrei mai chiamato i miei bambini con nomi bizzarri o scelti dalle star per i propri figli, per essere originale a tutti i costi. I miei figli da adulti mi avrebbero chiesto giustamente quale era il motivo di una scelta così egoistica. Il nome è una caratteristica che ci portiamo dietro tutta la vita, e le prese in giro da parte dei compagni di scuola, per i piccoli, sono dietro l’angolo.

Devo essere sincera, se penso al nome della mia primogenita, posso dire che non ho impiegato troppo a sceglierlo, lo avevo messo da parte quando ero giovanissima e fantasticavo sui nomi da mettere a miei futuri piccoli. Ho scelto qualcosa di classico, soprattutto di pronunciabile (che brutto quando i bambini non riescono a pronunciare il nome di tuo figlio!), di breve che non potesse essere trasformato facilmente in diminutivo o vezzeggiativo e, quando lo misi, anche di originale (oggi si sente più spesso tra le piccole).

Sono molto soddisfatta, ma non tutti i genitori lo sono completamente. E magari se ne accorgono quando il bambino arriva alla scuola materna. Si accorgono che quel nome (Giulia o Alessandro) é molto diffuso in classe o che la scelta per un nome originale e straniero (Michael), fatta perchè legata ad un episodio importante della propria vita, non è stata la più giusta, perchè é dura cambiare la pronuncia del nome strorpiato di continuo. Che fare?

Per alcuni genitori, il rimpianto aumenta di giorno in giorno, tanto da decidere di cambiare il nome dei proprio pargolo legalmente. Ma dopo che il piccolo ha imparato a sentirsi chiamare con quel nome non è cattiveria cambiarlo? Lo potrà fare da adulto se lo desidera, ormai la scelta è stata fatta.

La mamma blogger Hilton Charlotte Andersen descrive su RedBookMag, il dispiacere, il pentimento per avere scelto un nome (Jonas) che stimola le burle e le prese in giro dei compagni di classe del bambino (Tua madre lo ha scelto per i Jonas Brothers di High School Musical?), eppure decise per quello, con tanto amore, otto anni prima…

E non capita solo in America. Si scopre che è il problema è diffuso in molte parti del mondo. In un recente sondaggio svolto da Gurgle, vieniamo a sapere che il 54 per cento dei genitori britannici ha avuto qualche tipo di rammarico o ripensamento sul nome scelto. E voi vi siete pentiti del nome dato a vostro figlio e siete stati tentati di cambiarlo, o lo avete cambiato veramente?

Via | Today.msnbc.msn
Foto | Flickr

I Video di Bebèblog