Svezzamento con il cucchiaino o finger food?

Studio relativo allo svezzamento dei neonati: è meglio il cibo solido o la pappa al cucchiaio?


Uno studio effettuato nel Regno Unito su 155 bambini di età compresa tra i 20 mesi e i 6,5 anni ha evidenziato come dare ai bambini cibo solido per svezzarli possa presentare alcuni vantaggi per quanto riguarda la loro salute. Sembrerebbe che i bambini che nella fase dello svezzamento si nutrono con cibi non omogeneizzati abbiano meno probabilità di soffrire di obesità e di formarsi un gusto alimentare più sano.

Dallo studio emerge che il gruppo di bambini nutrito con cibi solidi sarà predisposto a preferire i carboidrati, mentre i bambini nutriti con cibo al cucchiaio tenderanno a scegliere cibi dolci. Come mamma di fronte a questi risultati non resto molto sorpresa e credo che come sempre l’esperienza insegni che la verità sta nel mezzo. Non penso che uno svezzamento che inizia con cibi “al cucchiaio” porti automaticamente all’obesità, certo è che è molto importante seguire l’inclinazione del bambino verso il cibo e mai esagerare nell’imporre “col cucchiaio” in mano la pappa quando il bimbo non ne vuole più.

Cibo solido o liquido credo che l’importante sia cercare di fare in modo che i nostri figli sviluppino presto quel senso di autoregolazione col cibo che li seguirà nella loro crescita. Ogni bambino è diverso dall’altro, c’è chi senza denti mastica carne a volontà e chi con tutti denti preferisce piccoli pezzettini di cibo e mastica lentamente. Portiamo i nostri bimbi verso sane abitudini alimentari, accompagnandoli nei progressi personali che li caratterizzano.

Via | BMJ Open
Foto | Flickr

I Video di Bebèblog

HeeHeeHooHoo Dad Raps to Fetal Heart Monitor