Leggo su Momables l’avventura di due genitori che dopo avere letto il libro The Unhealthy Truth decidono di proporre ai propri figli un’alimentazione libera da coloranti, pesticidi e conservanti. Cosa non facile perchè in un modo o nell’altro queste sostanze le trovi un po’ ovunque e, fatto non secondario, mangiare sano ai giorni nostri comporta una notevole spesa.

Nell’arduo tentativo di convertire i bambini dai cibi lavorati industriali a quelli naturali, molti sono stati gli insuccessi, però qualcosa alla fine è passato ed ecco allora i tre trucchi/consigli per fare accettare il cibo sano a vostro figlio:

  • Coinvolgete i bambini nel programma: parlare con loro anche se sono piccoli, dei vantaggi di mangiare sano, li metterà in una posizione di apertura riguardo ai cambiamenti in cucina
  • Il più lento…vince!: iniziate a cambiare le cattive abitudini piano piano, per esempio eliminando solo una cosa alla volta. Prima il burro di arachidi, poi la marmellata, poi la carne biologica, ma in media nell’arco di sei mesi, così anche la spesa verrà metabolizzata nel budget mensile.
  • Mantenete la calma: lasciate da parte gli estremi e permettete ai bambini ogni tanto di mangiare i biscotti o il gelato, tanto più se vanno a una festa e ci sono dolci di tutte le risme. Le regole vanno bene, ma applicarle rigidamente a tutte le situazioni può essere controproducente.
  • E’ una buona idea di educazione alimentare, invece di mettere le merendine e la nutella nella dispensa in alto (anche perchè spesso finisce che ce li mangiamo noi), si pianifica insieme ai bimbi la lista della spesa valutando insieme i cibi che fanno bene e quelli che sono solo da gola e che ogni tanto si possono comprare, nella consapevolezza però che si tratta di un’eccezione.

    Immagine | Flickr

    Iscriviti alla nostra newsletter
    I video di Pinkblog Guarda di più

    Il vero robot di Gundam si muove

    Altro su Alimentazione per bambini Leggi tutto