Cinque attività per invogliare i bimbi a uscire


Muoversi all'aria aperta è molto importante per i bambini, che hanno bisogno di sfogare ogni giorno l'energia in eccesso, meglio se giocando con altri coetanei. Ma nonostante le belle giornate invitino anche solo a fare una passeggiata intorno a casa, può capitare che il bimbo a tutta prima sia reticente a uscire, per poi farcela pagare un paio d'ore più tardi quando sarà annoiato e inquieto.

Su Sixty Second Parent segnalano 5 attività da fare quando non avete voglia di tornare al solito parco giochi che magari è strapieno di bambini urlanti:

  • Creare un labirinto con lo scotch di carta - Per passarci sopra con la propria macchinina e trovare la soluzione (preparatevi a guidarli in caso di necessità)
  • Dipingere in grande - Anche il quadro più semplice diventa un'attività affascinante se realizzato in misure extra-large, per esempio appoggiando 4 fogli grandi uniti fra loro, sopra una base di cartone grezzo.
  • Il gioco dell'equilibrio - Sistemate un'asticella di legno sul prato e via con le prove da provetto equilibrista, che serviranno molto a chi sta imparando ad andare in bici.
  • Il percorso a ostacoli - Per incentivare le capacità motorie, create dei percorsi adatti all'età del bambino, dove ogni tanto bisogna superare una prova; per esempio scrivere il proprio nome, fare un disegno o saltare 3 volte di fila...
  • Il filo di Arianna - Un'attività da fare sia all'esterno che in casa: legate un filo di lana lungo un breve percorso da voi ideato, così seguendolo insieme a voi il bambino andrà alla scoperta di qualche misterioso tesoro, tipo la merenda o il suo giocattolo preferito.
  • Cinque consigli low budget per vivacizzare i momenti di gioco insieme ai più piccoli e che, mi viene il dubbio, piaceranno molto anche ai fratelli maggiori; tenete solo presente che la durata di concentrazione varia a seconda dell'età, quindi se il pomeriggio è lungo, tenete in caldo un piano B.

    Foto | Flickr

    • shares
    • Mail