Uova di cioccolato, meglio fondente o al latte?

uova di cioccolato

Amato da grandi e piccini, il cioccolato è uno degli ingredienti principe nella tradizione pasquale, ma considerato che si tratta di un cibo molto grasso non è adatto ai bambini al di sotto dei 24 mesi. Nella prima infanzia sarebbe comunque preferibile il consumo di cioccolato fondente, meno calorico e più ricco di ferro e di flavonoidi, sostanze antiossidanti benefiche. Per questo prima di scegliere le uova di Pasqua da regalare loro, è bene conoscere le caratteristiche di base del cioccolato di cui sono fatte.

Le varie tipologie si distinguono in base alla percentuale di cacao che contengono: cioccolato fondente, cacao minimo fra il 55% e il 70% o anche di più, burro, zucchero e vaniglia; cioccolato al latte, cacao minimo 25% , si prepara con gli stessi ingredienti ma con l'aggiunta di latte. In alcuni casi oltre al burro di cacao, la composizione è arricchita con alcuni grassi vegetali, come la lecitina di soia, usato come emulsionante naturale per rendere il cioccolato più cremoso. L'aggiunta di grassi idrogenati invece è più dannosa per l'organismo, poiché contengono acidi grassi trans, cioè grassi insaturi ricchi di carbonio.

Per i bambini che soffrono di celiachia, è possibile consultare la lista aggiornata dell'Associazione Italiana Celiachia, che contiene l'elenco delle uova di Pasqua senza glutine inserite nel Prontuario ed.2012.
Foto | flickr.com

  • shares
  • Mail