Sei nato primo o secondo? L'impatto dell'ordine di nascita tra fratelli

Il nostro ordine di nascita (se siamo primogeniti, secondogeniti e così via...) dice molto di noi, il dottot William Cane (che ha il sito BirthOrders.com) spiega che intanto è meglio scegliersi un partner che non sia del nostro stesso ordine; due partner primogeniti combatteranno spesso per avere il comando, mentre due partner che sono nati per ultimi lotteranno per essere i bebè della situazione.

Ma vediamo quali sono secondo Cane le professioni adatte alle varie tipologie; chi è nato per ultimo o ha tanti fratelli maggiori è più adatto ai lavori creativi, però c'è il rischio che abbia troppi interessi diversi e che disperda l'energia, quindi deve imparare a concentrarsi.

Un primogenito invece, va bene come manager, giudice o comunque come leader; chi è nato tra due fratelli ha buone possibilità di mediatore, di norma sono buoni avvocati, arbitri o persone che rivestono ruoli di negoziazione e di aiuto verso le difficoltà degli altri. I genitori dovrebbero essere a conoscenza di queste dinamiche, per esempio dovrebbero sapere che è inutile aspettarsi che un primogenito non comandi il fratello più piccolo; e invece dovrebbero incanalare le attitudini di leadership in attività consone, come dargli delle responsabilità.

Il piccolo dal suo canto, per non essere maltrattato dal maggiore, impara presto a essere buffo e spiritoso, e va stimolato ad essere un creativo, uno scrittore o un musicista. Discorso a parte per i figli unici: il maschio da grande sarà un tipo poco romantico e molto concentrato sulla carriera; la femmina invece è molto focalizzata sulle relazioni a scapito della carriera.

Via | Huffington Post

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail