Come scegliere gli occhiali per i bambini

occhiali per bambiniL'occhio pigro, ambliopia è il termine tecnico, si può presentare già a 5/6 anni di età, difficilmente il bimbo saprà spiegare esattamente cosa sta accadendo, per questo motivo a questa età viene consigliata la prima visita oculistica e bisognerebbe iniziare a fare attenzione ai piccoli segnali, osservarlo mentre legge o disegna può aiutare a capire.

Se l'oculista suggerisce l'utilizzo di occhiali, noi genitori dovremmo innanzitutto tener presente che difficilmente al bambino importa qualcosa di moda e tendenze, è più importante l'utilizzo corretto e soffermarsi su comuni regole di tenacia e resistenza.

La montatura oltre ad essere resistente e di scarsa deformabilità dovrebbe avere una forma con ampio spazio nella parte superiore, perchè i bimbi essendo piccini tendono ad avere un punto di osservazione dal basso verso l'alto.

I materiali consigliabili sono silicone o plastici come acetato di cellulosa, poliammide, propionato di cellulosa, oppure gli anallergici, come titanio e acciaio, che però hanno un costo più elevato.

Per le lenti è scontato sottolineare una predilezione per le infrangibili, inoltre poiché l'occhio del bambino è sprovvisto di una adeguata protezione naturale viene spesso consigliata una lente antiriflesso.

Ho fatto una rapida ricerca in rete e tra le tante ditte specializzate nella produzione di occhiali, ne ho trovate due che si rivolgono prevalentemente ai bambini, ovviamente ce ne saranno altre e spero in vostre segnalazioni, Ottica Polverini propone anche montature dedicate alla Disney e a Winnie The Pooh, e VidiVici Occhiali suggerisce occhiali coloratissimi per i più piccoli e non solo.

Via | mondobenessereblog.com
Foto | otticapolverini.com

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: