Influenza nei bambini, il Moige chiede lo stop all'abuso di antibiotici

Sono decisamente troppi i farmaci che i bambini prendono per curare i classici malanni stagionali come l'influenza. Moige e pediatri italiani consigliano piuttosto i rimedi naturali


Che i nostri bambini assumano troppo antibiotici, spesso per curare una banale influenza virale, è purtroppo una realtà squadernata dalle cifre. Per questo è in atto una sorta di "rivoluzione" anti farmaci (per lo meno, anti farmaci tradizionali) guidata dal Moige (Movimento Italiano Genitori), e dall'A.I.O.T. (Associazione medica italiana di Omotossicologia), a loro volta "ispirati" dal grido d'allarme della SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale).

Da questa comune volontà di riportare la cura dei bambini verso percorsi più naturali, è nata la Campagna informativa "Proteggi naturalmente la tua famiglia dall'influenza", un'iniziativa partita il 30 settembre 2013 con il coinvolgimento di farmacie e studi medici.

Lo scopo, da attuare attraverso la capillare distribuzione di materiale informativo, è quello di stimolare i genitori a prediligere per se stessi e per i propri figli, le terapie alternative rispetto alla medicina cosiddetta allopatica, che attraverso farmaci di sintesi agisce solo sul sintomo ma spesso produce una serie di effetti collaterali a cascata.

Di bimbi intossicati dai troppi farmaci ne conosciamo tanti, e sappiamo come proprio l'abuso degli antibiotici somministrati con eccessiva "leggerezza" nel convincimento che siano una sorta di panacea per tutti i mali e un cappello protettivo nei confronti di qualunque infezione, provochi proprio l'effetto opposto. Indeboliti e con il sistema immunitario fragilissimo, i bambini rischiano il doppio di ammalarsi nuovamente, innescando un bel circolo vizioso.

Ecco perché questa campagna promuove l'uso di cure più naturali, tra cui quelle omeopatiche, ingiustamente sottovalutate e neppure prese in considerazione anche per semplici raffreddori o sindromi influenzali. In particolare queste ultime, che colpiscono milioni di bambini ogni anno, seppur di natura virale (che non necessitano, quindi, di terapia antibiotica), spesso vengono curate con farmaci e antipiretici del tutto superflui.

I rimedi omeopatici, al contrario, oltre ad essersi dimostrati efficaci soprattutto per curare i malanni tipici dell'età pediatrica, come tosse, infezioni alla vie aeree e gastroenteriti, non provocano effetti collaterali e non hanno controindicazioni. Insomma, prima di scuotere la testa e dire no, proviamo almeno ad informarci e rifletterci un pochino. In attesa del prossimo virus influenzale...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail