Se state pensando di ristrutturare casa o semplicemente di ridipingere le stanze, pensate bene a dove trasferire i vostri figli. Un recente studio condotto dal Centro per il controllo delle malattie e la prevenzione (CDC), ha, infatti, ribadito come le ristrutturazioni di casa rappresentino per i bambini un importante fonte di esposizione al piombo.

In particolare, in uno studio condotto tra il 2006 e il 2007 è emerso come il 14% dei casi di bambini con elevate tracce di piombo nel sangue fosse da riferire proprio a chi aveva abitato in un appartamento in via di ristrutturazione. Circa 3/4 di questi bambini ha tra uno e due anni e il 25% tra i tre e cinque anni.

Quali possono essere le conseguenze? Livelli elevati di piombo nel sangue pari a 10 microgrammi o più per decilitro possono causare problemi di comportamento e di sviluppo tali da richiedere un intervento medico.

Cosa fare, allora? Se proprio non possiamo farne a meno, i ricercatori del CDC invitano a seguire alcuni consigli come trasferire i bambini e le donne incinte mentre i lavori sono in corso, isolare le aree di lavoro da quelle del resto della casa ed effettuare un lavoro di pulizia profondo alla fine dei lavori.

Via | Reuters
Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto