Come sviluppare il linguaggio attraverso il gioco: un paio di consigli

Come sviluppare il linguaggio attraverso il gioco: un paio di consigli

Uno dei momenti più amati dai piccoli è quando i genitori dedicano del tempo a giocare con loro. Il mio piccolo mi rincorre spesso durante i pomeriggi passati a casa arrabbiandosi molto quando mi vede lavorare alla mia postazione, di fronte al computer. E insiste parecchio fino a quando non riesce a coinvolgermi in qualche corsa con le macchinine (è un tipo tenace!). Ecco, quello è il momento per ascoltarlo e sostenerlo a dire paroline nuove.

Il gioco è molto importante per i bambini perchè mentre si divertono con costruzioni, bambole o automobiline, assieme a mamma o papà, riescono ad apprendere molto, quasi di più che al nido o alla materna. Soprattutto nel periodo dello sviluppo del linguaggio quando le paroline che tirano fuori non sono ancora perfette, ma l'impegno da parte loro è tanto. Oggi, sul blog MelissaandDoug ho scovato un paio di consigli sul tema: come muoversi nella maniera giusta per educare i più piccoli. Mi saranno utili per il futuro.

Evitare di ripetere le parole 'carine' pronunciate dal piccolo

E' delizioso quando i piccoli iniziano a dire le prime paroline storpiandole un po': come quando dicono 'aua' per acqua, per dirci che hanno sete, o 'ba-ba' quando vogliono una banana. Le loro vocine sono deliziose ma non ripetere il loro "errore", e cercare di far sentire loro la parola corretta. Se non lo facciamo rafforziamo solo l'errore e rallentiamo il loro effettivo apprendimento.

Evitare di correggere apertamente i loro errori

Non è giusto sottolineare al piccolo che sta sbagliando: "Noooo, non è ba-ba, è banana. Ascolta, si dice ba-na-na, capito? Fammi sentire la parola giusta dai, 'banana' ". In questo modo non li incoraggiamo, gli trasmettiamo solo insicurezza e paura a tentare con nuovi suoni o parole. La soluzione? Basta ripetere la parola corretta inserendola in frasette in cui il piccolo posta ascoltare il suono e la pronuncia esatti.

Via | Techmama
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail