Quest’anno, per chissà quale miracolo, mio marito mi ha fatto gli auguri di San Valentino appena sveglio (per il regalo aspettiamo un’altra annata eccezionale). Mi è sembrato un evento talmente straordinario che essendo sabato e avendo la Ben a casa ho deciso di festeggiare.

Pur essendo lei la fidanzata ufficiale, le ho spiegato che il giorno di San Valentino è la festa giusta per noi tre, perché ci vogliamo tutti molto bene. Per festeggiare, abbiamo disegnato e tagliato cuori di varie dimensioni. I più grandi li abbiamo attaccati sulle porte, compresa quella d’ingresso. I più piccoli li abbiamo messi sotto il cuscino del papà e nel suo cassetto dei calzini.

Poi da brave cuoche abbiamo fatto la pizza, che è venuta buona come mai prima. A dire la verità, non credevo che lei percepisse il vero perché di tutti i festeggiamenti. Sembrava persino poco interessata ai cuori di carta. Tuttavia, quando mio marito è tornato a casa, ci siamo messi a tavola e lei che era in mezzo a noi due ha informato il papà: è il giorno di San ValentinA (la sua maestra dell’asilo) e poi ci ha tirati verso di lei e ci ha abbracciati!

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Papà Leggi tutto