Termometri, quanti dubbi su quali usare

termometro al mercurio

Pensavo di essere un caso unico e sfortunato, ma forse non è così, visto che adesso ne parla anche il Corriere della Sera; ma siamo poi così sicuri che i nuovi termometri, quelli che hanno sostituito quelli al mercurio, funzionino veramente?

Per mia esperienza no; io non ne sono più sicura, e da quando sono riuscita a recuperare un vecchio termometro al mercurio, mi sento più tranquilla. Il fatto è, che la mia piccola all'età di 1 anno e mezzo ha avuto le convulsioni per la febbre alta, e da quella volta, fino ai cinque anni, per lei la possibilità di una ricaduta, è stata una possibilità concreta.

Quando le avevo misurato la febbre, con un termometro digitale, questa non superava i 38 e mezzo, ma quando l'ho portata al pronto soccorso con le convulsioni (mi sentivo morire), gli infermieri hanno misurato una temperatura superiore ai 40. Da quel momento ho deciso di tornare al mercurio; gli altri dicessero quello che gli pareva.

Ora sul Corriere la storia di un signore di 73 anni morto, del figlio che gli aveva misurato la temperatura con un termometro tradizionale, 39 gradi, degli infermieri che avevano registrato una temperatura di 37, con uno di nuovo tipo. E l'ospedale dove è accaduto il fatto, che ammette: "La loro accuratezza (quelli nuovi) è inferiore". Ripeto, dicessero quello che gli pare, io mi tengo il mio al mercurio, ed i 5 minuti passati accanto alle bambine.

Via Il Corriere della Sera
Foto | Andres Rueda

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: