Cosa rappresenta meglio il Carnevale se non i suoi sfolgoranti colori che vestono di festa abiti, maschere e coriandoli? Ebbene, sembra che qualche pericolo possa annidarsi proprio in questi colori accusati di poter provocare allergie e -nei casi più gravi – essere addirittura cancerogeni.

L’allarme arriva dall’Ufficio per la tutela dei consumatori di Dusseldorf in Germania ed è stato raccolto in Italia dall’associazione Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori). Stando alle notizie che arrivano dalla Germania, vestiti e maschere di Carnevale distribuiti anche in Italia potrebbero contenere dei coloranti dispersi che non si fissano bene alla superficie tessile e vengono rilasciati sulla pelle attraverso il sudore.

A preoccupare maggiormente gli esperti, è la presenza di ftalati nelle magliette e nei vestiti per il Carnevale per ammorbidire la plastica di cui sono fatti. Dall’analisi di 40 magliette, emerge che nove contenevano un livello di ftalati superiore alla regolamentazione europea, cioè più dello 0,1%.

Cosa significa questo in concreto per i nostri bambini? Da una meta-analisi condotta su 27 studi tossicologici è emerso che l’esposizione agli ftalati può aumentare il rischio di asma e allergie nei bambini. Ecco perchè è stata anche presentata un’interrogazione parlamentare per sapere, se nel nostro paese siano state eseguite, o siano tuttora in atto, indagini su tessuti e maschere usate per il carnevale.

In genere, in questo periodo dell’anno vengono effettuati dei controlli sui prodotti per il Carnevale proprio per verificare la permeabilità dei colori e riscontrare eventuali anomalie. Il problema grosso, però, è che sempre più spesso quelli che acquistiamo provengono da paesi poco attenti alle norme di sicurezza come Cina o India.

Allora, visto come stanno le cose, vista la crisi, non è meglio creare dei vestitini fatti in casa o – se non siamo abbastanza brave e non abbiamo tempo – creare un trucco magico che accontenti i bambini senza nuocere alla loro salute?

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Giochi Leggi tutto