Anche per il Senato tutti i figli sono uguali

Fratelli che giocano

Il Senato ha approvato la legge per la quale i figli, tutti i figli, siano questi nati all'interno del matrimonio, naturali od adottati, per legge sono uguali. La legge deve essere ora approvata, senza alcuna modifica, dalla Camera, per diventare efficace.

Nelle nostre leggi quindi, si dovrà parlare solo di figli, senza aggiungere alcun aggettivo. Finalmente, tutti i figli saranno uguali davanti alla legge, anche quelli riconosciuti da un unico genitore. Rimarrà l'unica differenza, per i figli adottati da maggiorenni.

Le implicazioni più importanti ci saranno per le successioni, per le quali si dovranno aspettare i successivi decreti attuativi del governo, e per l'adozione e gli affidamenti, visto che anche per i (ex) figli naturali, varranno le stesse regole di parentela valide per i (ex) figli naturali.

Sparirà quindi l'unico motivo (garantire i diritti per i propri figli) per cui tante coppie conviventi, si convincevano al matrimonio. Una questione di civiltà, che porterà anche dei risparmi per le amministrazioni pubbliche.

Via TMNews
Foto noquarter

  • shares
  • Mail