E’ appena partita a Parma la nona edizione di Minimondi, un Festival di letteratura un po’ speciale. Non si tratta infatti solo di libri, ma anche di arte grafica: pittura, disegno, illustrazione. Il sottotilo di Minimondi è infatti: Festival di Letteratura ed Illustrazione per ragazzi.

L’edizione del 2009 è dedicata in particolar modo a Leo Lionni, poliedrico pittore, designer e illustratore di libri per bambini: a lui è dedicata una mostra e alcuni laboratori creativi. La cosa davvero bella e particolare di Minimondi, infatti, è la chiara connotazione partecipativa: per i bambini (ma anche per i ragazzi) vengono organizzati ogni giorno (in città e in provincia) moltissimi laboratori artistici, o di gioco-poesia, e percorsi didattici – tutti di altissima qualità, con artisti ed illustratori di gran fama. Il programma è fittissimo e conviene consultare il calendario online per scoprire cosa veramente ci interessa.

I luoghi del Festival sono molti, a me è capitato di passare per il Bookshop Minimondi, allestito nella piazza del Comune: libri bellissimi, tutti dalla grafica e dai disegni meravigliosi (molti testi ed editori forse poco noti al grande pubblico, ma tanto più intriganti) e un laboratorio in corso: tanti bambini dai 5 anni, seduti in uno spazio apposito e “intrattenuti” da Steven Guarnaccia, illustratore newyorkese di fama mondiale (lavora per il New York Times e ha disegnato alcuni modelli di Swatch, ci basti questo). Fino all’8 marzo.

Foto| Foranlitlog

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Libri e Riviste Leggi tutto