Nasce il primo sociale network per bambini, DIY.org

DIY.org

Oddio, un sociale network per bambini? E la sicurezza? E per fare cosa poi? La reazione è stata immediata, preoccupata e scettica, per l'ennesimo start-up sul web. "DIY.org, il nuovo emulo di Facebook, dedicato ai bambini. Ottimo per gli orchi, è stato il mio primo pensiero.

Ma deve essere stato anche quello dei creatori, perché hanno pensato anche a questo. Nessuna fotografia sul profilo, si sceglie un avatar, un animaletto. L'indicazione, il consiglio, dato a chiare lettere, di non mettere nomi reali, e l'iscrizione che può essere fatta solo tramite la mail di un adulto, cui rimane sempre la possibilità di accedere al profilo del bambino. Vabbè, già si ragiona; di sicuro ci sarà modo di imbrogliare, ma intanto io posso controllare.

Si, ma per fare che? Per chattere? Per condividere vecchie foto....di 1 o 2 anni fa? DIY, Do It Yourselff, Fai da te, ecco la risposta! Il sito serve per condividere i lavoretti, le opere d'arte, le passioni dei bambini. Per esempio, invece di "appendere" le centinaia di disegni delle bambine (sul frigo, sulle porte, sulla parete), le si potrebbe pubblicare sul loro profilo. Un modo per condividere degli interessi insomma.

E nessuna paura di fare confronti con il bambino super-dotato che, dopo aver realizzato in scala il modellino della prossima-futura navicella spaziale, lo ha postato su DYI. Qui i giudizi sono solo positivi, da bellissimo a geniale! Per ora l'iscrizione è gratuita, ma per il futuro, tutto dipenderà dalla risposta del pubblico a questa novità.

Via Kqed
Sito Ufficiale DIY

  • shares
  • Mail