Come parlare alle ragazze, i consigli di un bambino di nove anni

Copertina del libroE' stata presentata dalla Giunti l'edizione italiana di Come parlare alle ragazze, un manuale per migliorare i rapporti col gentil sesso. Il testo, annunciato già da Booksblog, è stato scritto da Alec Graven, un bambino di nove anni.

Il ragazzino, dopo aver scritto un tema sull'argomento, ha scoperto di aver centrato l'argomento e che tutti erano molto interessati. Il testo è stato pubblicato e venduto per una manifestazione scolastica. Successivamente, un vero editore ha proposto la pubblicazione in vera regola e ha creato il caso editoriale. I particolari della storia sono sul sito omonimo.

La notiziona è che la Twentieth Century Fox ha comprato i diritti del libricino e si appresta a farne un film. Ma ad Alec forse tutto ciò non fa neanche più impressione: è stato già ospite della Cnn e dei talk show più importanti del paese, sta viaggiando per promuovere il libro, che ora è divenuto una collana di quattro volumi, e presto sarà anche in Italia.

Quello che mi preoccupa di tutta questa bella favola e l'esposizione mediatica che questo bambino sta subendo nonché la pressione che, magari senza rendersene conto, sta gravando sulle sue spalle. In casi come questi, in cui non stiamo parlando di un bambino super dotato cui devono essere concesse certe possibilità pena la sua frustrazione, mi chiedo inevitabilmente dove siano i suoi genitori.

Forse in rete a controllare che i lauti guadagni stiano arrivando correttamente sul loro conto? Mi fanno già sufficiente tristezza i ragazzini nostrani spediti nelle varie trasmissioni a mostrare le loro doti. Il caso di Alec, avendo risonanza mondiale, mi spaventa ancora di più. Grazie ai serial ambientati negli ospedali abbiamo imparato a conoscere la sindrome di Munchausen per procura ovvero: un genitore provoca malattie nel proprio bambino per ottenere attenzione. Ecco, non mi sembra che qui andiamo molto lontano.

Se la storia vi ha incuriosito, sul sito Come parlare alle ragazze è possibile vedere le interviste originali, attivando i sottotitoli.

  • shares
  • Mail