Oggi su Twitter si parla di #cosedellinfanzia

su Twitter oggi si paral dell'infanzia
Sorpresa! Dopo tanti discorsi al negativo, sullo spread, tasse, politica, e terremoti, oggi su Twitter l'hashtag (la parola chiave) più di tendenza è #cosedellinfanzia, e noi di Bebeblog ci siamo tuffati a vedere di cosa si tratta.

Tralasciando l'esplicito (tipo i commenti su Postalmarket), tanti ricordi sull'infanzia, spesso molto simpatici, e condivisi. Sono rimasta 10 minuti ipnotizzata, pensando, quest'anch'io, questo no, questo....si "la Z di "zùfolo" nel sussidiaro", no "cenare in fretta per correre a vedere il Festivalbar in tv!", si (obbligatori) "Pantaloni a zampa d elefante O..O", no (ma dai!) "Leccare le scatole di fiammiferi.....lato accensione", si "dire-fare-baciare-lettera-testamento", no "Giocare e perdere (come sempre) a biglie di vetro", si\no (non lo facevo apposta, ma mi capitava) "Da bambino mi spargevo la vinavil sulle mani, aspettavo si seccasse e mi cavavo la pellicina", no "I biscotti Plasmon ed il formaggino Mio", e tanti altri ancora.

La più carina, il tiwtt di GattoFelix: "La NSU Prinz di mio padre, noi quattro dentro (senza cinture), le valigie sul tetto e 600 km di Flaminia fino a Riccione", perchè se la sua Prinz fosse stata verde, il suo twitt avrebbe fatto scopa con il mio. "#cosedellinfanzia Zot, tua, la prinz verde che è appena passata!"

Screenshot da Twitter

  • shares
  • Mail