Non avevo proprio la stessa espressione di questa simpatica ragazza, ma dentro di me mi sentivo proprio così. Un po’ buffa, un po’ strana, un po’ preoccupata. Ho avuto una gravidanza antipatica ma non difficile. Pensate, sono dimagrita! Pesavo 74 kg all’inizio e tra un problema e l’altro ora ne peso dieci di meno.

Durante le mie trentotto settimane, però, non mi sono granché guardata allo specchio. Era molto difficile accettare le modificazioni del mio corpo, forse anche perché mi sentivo più malata che incinta. Altre amiche mi hanno raccontato che invece, pur vedendosi ingrassate, si sentivano molto più belle e alcune anche sexy, al punto tale da tampinare il coniuge.

Adesso la mia piccola ha quasi tre anni: la mia cicatrice e il giro vita, un gran giro vita, mi dicono che sono diventata mamma e per la prima volta forse questa ciccia e questa rilassatezza hanno un senso. Lo stesso per mio marito, che mi trova più bella di quando non pendevo da ogni parte. E poi ora sono diventata inattaccabile…

Quando qualcuno mi guarda perché non sono al massimo della forma, gli faccio notare che la gravidanza porta necessariamente certe modificazioni e che accettarle mi rende felice (non tutti sanno che la pancia l’avevo anche prima!).

A voi come è andata? E’ cambiata la percezione del vostro corpo? La maternità ha ridimensionato le paure sul vostro sex appeal o le ha amplificate?

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto