Anche le bambine fanno le stiliste

Giulia PassioneL'Ubisoft approfitta della settimana della moda milanese per lanciare due nuovi videogiochi: Passione Stilista e Passione Sfilate. Entrambe videogames per far vivere alle bambine le emozioni delle passerelle. Stoffe, sessioni fotografiche e trucco, sono solo alcuni dei nuovi capitoli della prima serie di videogiochi da collezione, Giulia Passione, diventata un fenomeno internazionale. E se la classe non è acqua, il bello arriva quando le creazioni entrano a far parte della maison Princess Factory, un esclusivo studio di design di New York, dove creare collezioni di successo per diventare la stilista più in voga di Manhattan.

Chi l'ha detto che il mondo video-ludico è solo appannaggio dei maschietti? Le baby quote rosa sono in crescita, soprattutto quelle in età prescolare. Anche se i veri numeri del fenomeno si cominciano a dare tra le ragazze tra i 6 e i 14 anni: secondo nuove ricerche sull'argomento, ben 4 ragazze su 5 - in questa fascia d'età - utilizzano regolarmente i videogame. Apprezzando soprattutto le molteplici possibilità di interazione, personalizzazione e condivisione.

L'è tutto da rifare, o comunque è da accettare il fatto che il videogioco sta diventando un mezzo di comunicazione fondamentale per gli adolescenti e contribuisce al loro sviluppo e alla loro educazione. D'altronde vivere le proprie aspirazioni e impersonare ciò che vorrebbero diventare da grandi, è un aspetto fondamentale nel processo di crescita dei più piccoli. Dunque un’amica virtuale con la quale condividere le esperienze ci sta tutta. Lo ha ha sottolineato il centro studi dell’American Psychological Association che ha inquadrato questi videogame come “nuovi strumenti formativi” che i genitori devono imparare a conoscere e utilizzare, perché sono in grado di far emergere le naturali aspirazioni dei piccoli in maniera assolutamente creativa.

Giulia Passione Stilista
Ubisoft
€ 39,90
dai 3 anni

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: