Playlist per mamme

Mika è al primo posto nella mia playlist. In realtà non sapevo cosa fosse una playlist fino allo scorso Natale, quando un vecchio amico, causando un livido attacco di gelosia in mio marito, non mi ha regalato un lettore mp3. Avevo completamente dimenticato come nei momenti neri la musica mi abbia soccorso più volte. In qualche modo, visto che sono sempre tutti lì a parlarne e a valutarla, comincio considero un po' la playlist come strettamente privata. Mi sembra quasi imbarazzante esporla in pubblico, perché in qualche modo racconta qualcosa di me.

Tuttavia, i miei amici si sono denudati davanti a me per offrirmi qualche suggerimento, prima di vedermi affogare nei successi anni '80 e nei ricordi delle prime feste e delle prime stupidaggini. Qualcuno lo passo anche a voi perché sono assolutamente convinta che una buona terapia musicale possa darci la carica per una mattinata difficile, la calma necessaria nei momenti tristi, un po' di autostima quando siamo giù e così via. Per tirarmi su il morale, aiuta molto le mamme soprattutto quando soffrono per i chili di troppo presi in gravidanza, c'è il mio solito Mika che ribadisce allegramente Big girl you are beautiful; a seguire All I want for Christmas is you di Mariah Carey (prima che cominciasse a fare canzoni piene di gridolini).

Questo per l'atmosfera allegra, poi prendo il via con Cats in the Cradle nella versione degli Ugly Kid Joe (un testo che metterebbe in crisi molti genitori), pezzi scelti degli U2, dei Pink Floyd, di Eric Clapton. In genere con questi pezzi ottimizzo i tempi delle pulizie in casa o affronto le camminate lavoro/spesa/asilo. Se invece voglio solo sentirmi come se avessi appena bevuto un Martini passo a Bollani, con Carioca(non chiedetemi il perchè dell'associazione col Martini, è molto molto soggettiva). Ebbene sì, pochi italiani nella mia playlist, ma sto cercando di rimediare con Battiato,con la sua Voglio vederti danzare e Ligabue.

Naturalmente se avete un mp3 decente, faranno per forza parte della playlist le registrazioni delle buffe espressioni dei vostri pargoletti, delle filastrocche o canzoni imparate all'asilo nido o alla scuola materna, con annesse fotografie da far scorrere al momento opportuno davanti ad amici e parenti (wow, la mamma teconologica). Suggerisco solo di non abusare di queste due ultime opportunità visto che per me l'mp3 è da associare rigorosamente ad una pausa mentale, lontano da figli e marito.

Ecco, qui c'è un po' di quello che serve a me. Magari, signore mamme e signori papà, volete condividere con noi le vostre personali classifiche o suggerire brani adatti alle varie situazioni che una mamma deve affrontare. Intanto, se non lo sapete già, per chi soffre di sensi di colpa nello scaricare musica dalla rete esiste un sito da cui scaricarla legalmente. Non ci credete? Fate un giro su Downlovers, poi mi saprete dire.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: