Bambini con mal di testa: uno su 10 soffre di emicrania

Bambini con mal di testa: un problema più comune di quanto pensi. Leggi le cause, i rimedi e le strategie di prevenzione da provare

Anche i bambini hanno il mal di testa, e uno su 10 può soffrire di emicrania, una forma di mal di testa che provoca dolore pulsante e che peggiora con lo svolgimento di attività fisica, con le luci o persino con gli odori.

A parlarne è stato Massimiliano Valeriani, responsabile del Centro cefalee dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, che in un’intervista rilasciata al Corriere ha spiegato quali sono le cause dell’emicrania nei bambini, le migliori strategie per affrontare il problema e i consigli più indicati per riuscire a prevenirlo.

Valeriani spiega che l’emicrania ha una base ereditaria, e aggiunge che spesso le manifestazioni cambiano in base all’età del bambino.

I neonati, ad esempio, potrebbero manifestare sintomi che nulla sembrerebbero avere in comune con il classico mal di testa. Il più comune sintomo, infatti, sarebbe rappresentato dalle coliche gassose. I bambini più grandi possono presentare invece sintomi come mal di pancia e dolori agli arti. Generalmente il mal di testa legato all’emicrania si presenta intorno ai 7 anni di età.

Emicrania nei bambini: cause

Se il bambino manifesta i sintomi dell’emicrania o lamenta dei frequenti mal di testa, prima di somministrare qualsivoglia genere di farmaco, sarà opportuno parlarne con il pediatra. Spesso dietro questa problematica si nascondono infatti delle cause che è bene affrontare.

In alcuni casi, i sintomi dell’emicrania possono presentarsi a causa di temperature eccessivamente alte o basse, a causa della troppa umidità o a causa di un sonno irregolare. Persino lo stress e l’ansia legati alla scuola possono provocare lo sviluppo di simili disturbi.

Valeriani vuole però sfatare un falso mito molto comune, quello secondo cui l’emicrania sia dovuta alla sinusite nei bambini:

I seni frontali si formano verso i sette, otto anni, quindi è impossibile che il mal di testa in un bambino di 4-5 anni sia dovuto a questa condizione.

Come curare il mal di testa nei bambini?

Mal di testa bambini
© Foto di mathgun da Pixabay

Ma come affrontare il problema del mal di testa nei bambini? Il pediatra di tuo figlio potrebbe consigliare l’impiego di farmaci antidolorifici e antinfiammatori non steroidei. Inoltre, anche integratori di magnesio sembrano efficaci nell’alleviare i sintomi dell’emicrania, e sono peraltro ben tollerati dai piccoli.

Inoltre, per prevenire gli attacchi di emicrania, potrebbe essere utile seguire questi semplici consigli:

  1. Garantire una corretta routine del sonno: il bambino dovrebbe dormire almeno 8-9 ore a notte, cercando di andare a nanna e di svegliarsi al mattino a orari regolari.
  2. Mangiare in modo sano e bilanciato: l’alimentazione rappresenta un altro elemento essenziale nella prevenzione del mal di testa. Fai in modo che tuo figlio consumi il pasto a orari regolari, e che assuma tutte le sostanze nutritive essenziali.
  3. Assumere molti liquidi: Assicurati che tuo figlio beva abbastanza acqua nel corso della giornata.
  4. Fare sport: l’attività fisica aiuta a prevenire i mal di testa e migliora la salute del bambino a 360 gradi.
  5. Imparare a gestire lo stress: a qualsiasi età bisogna fare i conti con eventi stressanti, sia che si tratti di problemi con i compiti, sia che si tratti di bisticci con i compagni di classe. Sfuggire a tutto questo è impossibile. E’ quindi essenziale che tuo figlio riceva il supporto necessario per imparare a gestire lo stress in modo salutare.

Se i mal di testa dovessero essere frequenti, chiedi al pediatra un nuovo consulto per individuare le esatte cause del problema e le strategie più adatte per risolverlo.

via | Corriere