La scuola è cambiata e un simbolo di questo cambiamento è il registro elettronico. Che cos’è? È un sito o un’applicazione che permette di visualizzare e analizzare tutti i dati relativi al rendimento scolastico del tuo bambino. Sono caricate le pagelle, ma anche le assenze, i compiti e i contenuti delle lezioni.

In alcuni casi è strutturato anche per visualizzare materiale didattico, l’agenda, le verifiche e le attività che i ragazzi stanno seguendo. I genitori dunque devono imparare a utilizzarlo correttamente e soprattutto si devono ricordare di consultarlo.

Come funziona?

Come funziona il registro elettronico? È molto intuitivo, quindi non allarmarti. Esistono siti e applicazioni differenti, ma la fruizione è simile.

La homepage dovrebbe racchiudere le principali sezioni e cliccando sull’argomento prescelto dovresti poter visionare il materiale che ti interessa (dalle valutazioni alle pagelle). I file dovrebbero essere in PDF.

Molto comodo per consultare le comunicazioni (circolari e annotazioni) sulle iniziative scolastiche, ma anche sulla condotta dell’alunno.

libri-scuola-primaria-da-scaricare-gratis

Funzioni del registro elettronico

  • Voti presi nelle interrogazioni e nei compiti in classe.
  • Presenze e assenze a scuola.
  • Entrate in ritardo, uscite anticipate e giustificazioni.
  • Compiti e verifiche.
  • Orario di svolgimento delle lezioni.
  • Pagelle elettroniche.
  • Note dei professori.
  • Comunicazioni scolastiche.
  • Convocazioni per colloqui

Didattica a distanza

Il registro elettronico è nato nel 2012 con il Governo Monti, ma è diventato particolarmente importante nell’ultimo anno, a causa della pandemia da Covid 19 che ha favorito la didattica a distanza.

Con la Dad, gli studenti possono entrare nel registro elettronico per vedere i compiti assegnati e le eventuali lezioni online. Altri strumenti che vengono usati per fare scuola via Web sono poi i servizi di videochat quali Zoom e Hangouts Meet, la suite di Google Classroom e Scuolab online.

Tutti questi strumenti sono parte integrante della scuola di nuova generazione, ma non bisogna dimenticare quante siano importanti le lezioni in presenza.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Chiedilo a Tata Simona come affrontare l’inserimento all’asilo o alla scuola materna

Altro su Istruzione Leggi tutto