Come comportarsi con un figlio geloso del fratello?

Figlio geloso del fratello: come comportarsi? Scopri quando la gelosia è sana, quando diventa preoccupante e come affrontare il problema

Tuo figlio è geloso del nuovo fratello appena nato? Quello della gelosia infantile è un problema comune che affonda le radici nei tempi più remoti, per cui partiamo dal presupposto che una sana gelosia tra fratelli non è qualcosa che dovrebbe gettare in allarme l’intera famiglia. Bisogna però valutare da caso a caso.

La gelosia infantile può essere infatti “sana” (ovvero quando si sviluppa in seguito a un cambiamento importante come l’arrivo di un nuovo bebè in casa che ha un po’ cambiato le dinamiche familiari e spostato le attenzioni di mamma e papà) o può essere anche patologica.

A parlarne è stata la dottoressa Elisa Simeoni, psicologa di Guidapsicologi.it, che in un’intervista rilasciata a Vanity Fair ha specificato che si parla di gelosia patologica quando si manifesta senza che vi siano delle cause specifiche.

La gelosia patologica può essere definita tale nel momento in cui l’invidia e il risentimento del bambino non regrediscono spontaneamente bensì si intensificano e peggiorano.

Ciò può comportare un protrarsi di comportamenti scorretti che possono peggiorare nel corso del tempo.

Figlio geloso del fratello: che fare?

La dottoressa spiega che è possibile gestire la gelosia tra sorelle o tra fratelli, ma il primo passo deve essere intrapreso dai genitori. Non stiamo parlando di comportamenti punitivi, che non farebbero che acuire la sensazione di disagio avvertita dal bambino.

Quando un figlio è geloso del fratello, la mamma e il papà devono spiegare al bambino cosa sta accadendo, perché le loro attenzioni non sono più concentrate esclusivamente su di lui, e devono soprattutto tranquillizzarlo. Il cuore dei genitori è abbastanza grande e capace di voler bene a tutti i figli senza preferenze. Inoltre, i genitori dovrebbero favorire il senso di inclusione del bambino, facendolo partecipare alle attività che riguardano anche l’accudimento del nuovo arrivato.

Il miglior modo per affrontare la situazione consiste nel mostrare affetto e comprensione, e nel rassicurare il bambino, facendogli capire quali sono i comportamenti corretti da assumere con pazienza e soprattutto con empatia. Ricorda che tuo figlio non fa i capricci e non si mostra geloso per dispetto. Lo fa perché il suo mondo è cambiato, e teme di non essere più amato dalla mamma e dal papà come un tempo.

via | Vanity Fair
Foto da Pixabay