La carne di cavallo fa bene ai bambini: cosa c'è di vero?

E' vero, come sostenevano i nostri nonni, che la carne di cavallo è particolarmente indicata per i bambini in crescita? Scopriamolo!


School Meals

Un tempo la carne di cavallo veniva considerata un toccasana per i bambini, soprattutto se particolarmente mingherlini, o con problemi come anemia e carenza di ferro. Si preparavano allora delle belle bistecchine sugose ai bimbi che in questo modo potevano "rifarsi il sangue".

In genere, però, ai piccoli questo genere di dieta a base di carne di cavallo non era gradita, perché si tratta di un tipo di carne difficile da masticare se non cotta bene, poco appetitosa per il palato dei più piccoli, che finivano per mandare giù a forza i bocconi amorevolmente tagliati dalla mamma.

Insomma, una vera tortura, senza contare che tutto quel sangue creava solo ribrezzo. Se ci siete passati anche voi, sapete bene cosa ci riferiamo. E tuttavia, la convinzione che le proteine della carne di cavallo siano in qualche modo di qualità superiore, e pertanto in grado di apportare più energia e sostanze nel bambino in crescita, è dura a morire. E' perciò vero che mangiare carne di cavallo fa bene ai bambini?

Certo, ma non più di quanto lo sia mangiare il manzo, il maiale, o la carne bianca di pollo e tacchino (che poi è la preferita dai più piccoli in quando tenera e dal gusto delicato). La carne di cavallo ha, in effetti, ottime proprietà organolettiche e nutritive: ad esempio, a fronte di un inferiore apporto lipidico rispetto al manzo, contiene molte vitamine del gruppo B e vitamina D, aminoacidi essenziali, e soprattutto tanto ferro biodisponibile (proprio il contenuto di questo minerale nella carne equina fa sì che diventi subito scura una volta tagliata).

Se cucinata bene, non troppo cotta me neppure cruda, mantiene un gusto dolce che può esser gradito ai bambini, a patto di non forzarli mai a mangiare la fettina di cavallo a tutti i costi. Trattandosi di una carne rossa magra, può esser consumata circa 2 volte a settimana, ma è meglio sempre alternare i vari tipi di carne da dare al bambino.

Ricordiamo, infatti, che anche il pollo e il tacchino (carni bianche) sono ricchissime di minerali e proteine, e che non devono mancare nella dieta del piccolo. Insomma, la carne di cavallo fa bene, come fa bene tutta la carne, ma non bisogna mai esagerare con le porzioni e con le quantità settimanali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail