Seguici su

Gravidanza

Mamme da legare: L’apparente freddezza della futura mamma durante la gravidanza

La reazione di una futura mamma alla gravidanza, per quanto desiderata, è sempre qualcosa di molto personale.

Ci sono donne che vivono in un costante stato di grazia per nove mesi: parlano volentieri di ciò che sta accadendo, iniziano a guardare le vetrine dei negozi per bambini con occhio lucido, portano in giro la pancia come un trofeo. Tutto lecito e, confessiamolo, bellissimo. E c’è chi, invece, vive la gravidanza con un po’ di apparente distacco: ne parla solo se interrogata, aspetta l’ultimo momento per corredini e giochi, non dissemina la casa di ecografie incomprensibili. Personalmente, appartenevo a quest’ultimo gruppo.

Quando qualcuno mi faceva gli auguri rispondevo con un sorriso gentile, e altrettanto mi comportavo con chi mi diceva la famigerata frase “goditi questi mesi!”. Io non me li sono goduti, li ho vissuti serenamente: ero dell’idea che la bimba me la sarei goduta una volta fuori. Il fatto che non me ne andassi in giro con aria sognante mi rendeva bersaglio di sguardi perplessi, che dicevano chiaramente: “mah… Forse non lo voleva…”. Invece lo volevo, ma non ne facevo una questione di pubblico interesse. Anche le persone a me più vicine, e che mi conoscevano da anni, per un momento almeno hanno avuto la tentazione di pensare che non fossi così felice di essere incinta.

[blogo-video provider_video_id=”8bDkUKGjCyo” provider=”youtube” title=”Home Pregnancy Test, Our Reaction” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=8bDkUKGjCyo”]

La verità è che per la maggior parte del tempo ero troppo stanca per avere visioni della Madonna col bambino, e che non avevo molta voglia di affezionarmi a una pancia, preferivo concentrarmi sul suo contenuto. Il lato positivo è stato che una volta partorito, quando ho avuto mia figlia in braccio, mi sono toccata la pancia e ho pensato che tutto fosse al posto giusto, e che l’ordine fosse stato ristabilito: nostalgia della pancia pari a zero. E in più, la pubalgia che mi aveva tormentato per mesi era magicamente sparita. Adesso sì che avevo visioni della Madonna e di tutti i santi. Ma forse era la morfina.

Recentemente ho incontrato una mia amica, incinta di poche settimane: stanca, frastornata, con poca voglia di parlare della gravidanza. Eppure lo ha desiderato per una vita! Dovrei pensare che le sia passato l’entusiasmo? Ma nemmeno per sogno! Mi sono riconosciuta nel sorriso di circostanza, nelle parole scelte come se l’utero fosse di un’altra e non il suo. Verosimilmente, il suo compagno si è emozionato più di lei nel sentire per la prima volta il battito del bambino, come è capitato a me. Io, in quel momento, pensavo solo: “bene, battito nella norma. Sembra tutto a posto. Adesso sarà meglio che questa (la ginecologa) si muova e mi tolga quel coso (la sonda dell’ecografo) da lì (non devo specificare)”.

Per fortuna, siamo tutte diverse: ci sono le entusiaste e ci sono quelle che non sentono gli uccellini cantare per 40 settimane. Quale dei due gruppi è migliore dell’altro? Ma nessuno, naturalmente. Se appartenete al secondo come me, preparatevi alle domande stupide e indiscrete del genere “ma non sei contenta?” e agli sguardi perplessi. E credetemi, il nostro è il gruppo più nutrito ma, per qualche ragione, sembra quasi che dobbiamo nasconderci. La solita vecchia storia: se sei incinta, hai raggiunto lo scopo del genere femminile, quindi devi mostrare euforia. Sarà, ma io sono molto più felice di uno solo dei mesi passati da mia figlia fuori dall’utero che dei nove passati dentro.

Foto | Flickr

Leggi anche

Scarpe Converse da ginnastica Scarpe Converse da ginnastica
Accessori3 giorni ago

Colorate o semplici: quali scarpe Converse dovresti scegliere?

Quando si tratta di scarpe iconiche e senza tempo, poche marche possono competere con la longevità e lo stile delle...

bambini insieme che si battono il cinque bambini insieme che si battono il cinque
Scuola3 giorni ago

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola è fondamentale per la formazione di individui consapevoli e responsabili. L’educazione è un aspetto...

bambine e bambini ad una festa bambine e bambini ad una festa
Scuola6 giorni ago

Feste scolastiche: idee e consigli per i genitori

Scopriamo insieme qualche consiglio per aiutare i genitori ad organizzare feste scolastiche divertenti e sicure. Le feste scolastiche sono eventi...

bambino triste con le mani sul volto bambino triste con le mani sul volto
Scuola1 settimana ago

Insegnare ai bambini a gestire lo stress

Scopriamo qualche consiglio utile per insegnare ai bambini a gestire lo stress. Insegnare ai bambini a gestire lo stress è...

famiglia mamma e papa abbraccio neonato famiglia mamma e papa abbraccio neonato
Salute e benessere1 settimana ago

Pelle screpolata nei neonati: 5 consigli utili

Come tutti i neogenitori sanno, la pelle dei neonati e dei bambini piccoli è molto delicata ed è più soggetta,...

simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale
Scuola2 settimane ago

Educazione sessuale a scuola: come affrontare l’argomento

Ecco qualche consiglio per affrontare il tema dell’educazione sessuale a scuola. L’educazione sessuale a scuola è un tema molto dibattuto...

gioco didattico per bambini gioco didattico per bambini
Scuola2 settimane ago

L’importanza del gioco nel processo di apprendimento

Esploriamo quali sono i vantaggi che il gioco ha sull’apprendimento e lo sviluppo dei bambini. Il gioco è una delle...

cyberbullismo, ragazza con lo smartphone cyberbullismo, ragazza con lo smartphone
Sicurezza bambini2 settimane ago

Proteggere i bambini da cyberbullismo, truffe e molestie online: strumenti e consigli

Navigare in Internet può essere un’avventura emozionante per i nostri figli, piena di opportunità di apprendimento e di occasioni di...

mamma figlia turiste vacanze mare mamma figlia turiste vacanze mare
Scuola2 settimane ago

Consigli per le vacanze estive: mantenere attivo l’apprendimento

Le vacanze estive non dovrebbero essere un periodo di totale inattività. Ecco qualche consiglio per mantenere attivo l’apprendimento. Le vacanze...

bambina che impara a gestire i soldi bambina che impara a gestire i soldi
Scuola3 settimane ago

Insegnare il valore del denaro attraverso la routine scolastica

Insegnare il valore del denaro attraverso la routine scolastica per preparare gli studenti alle sfide economiche della vita adulta. L’educazione...

papà legge libro al figlio papà legge libro al figlio
Salute e benessere3 settimane ago

Shampoo anticaduta per capelli che si spezzano: quale scegliere?

Quando i capelli si indeboliscono, è frequente che si spezzino e cadano o rimangano impigliati nella spazzola, quando li pettiniamo. ...

bambini sport palestra bambini sport palestra
Scuola3 settimane ago

Scegliere attività sportive per il benessere dei bambini

Come scegliere l’attività sportiva più adatta al proprio bambino? L’attività fisica è fondamentale per il benessere dei bambini. Non solo...