L'ematocrito basso nei bambini: le cause e le cure

Cosa significano valori inferiori alla media dell'ematocrito, negli esami del sangue dei bambini? Scopriamolo!


Ematocrito-bambini

Quando l'ematocrito nel sangue dei bambini sia troppo basso, c'è da preoccuparsi? Intanto, cerchiamo di capire di che valore stiamo parlando. Quando il medico prescrive test ematici di controllo nei bambini, inserisce sempre una serie di valori da considerare che fanno parte dell'esame emocromocitometrico, ovvero l'emocromo, che serve per rilevare la concentrazione delle diverse cellule presenti nel sangue.

Ci riferiamo ai globuli bianchi (a loro volta accorpati nella formula leucocitaria), i globuli rossi o eritrociti, le piastrine, l'emoglobina (la principale proteina del sangue) e altri ancora. Ebbene, di tutti questi, l'ematocrito ci serve per valutare la percentuale occupata dagli eritrociti, i globuli rossi che sono anche le cellule più numerose di tutto il sangue. Quali sono i valori normali nei bambini?

Dipende dall'età, in generale per i bimbi di 1 anno, la percentuale si situa intorno al 35%, per i più grandicelli (10 anni), sale intorno ai 37,5%. Fino ai 16 anni la percentuale oscilla tra il 30% e il 42%. Ma cosa significa se, invece, l'ematocrito è più basso rispetto a queste percentuali? In genere, che il bambino soffre un pochino di anemia.

In particolare la carenza di ferro o di vitamine del gruppo B può essere segnalata anche da valori inferiori alla norma di ematocrito, in genere associati anche ad emoglobina bassa, da curare con integratori alimentari e un cambio della dieta. Altre possibili cause sono le emorragie (tutte le ingenti perdite ematiche, naturalmente, incidono poi sulla percentuale di globuli rossi), e soprattutto le infezioni infantili, soprattutto batteriche, da curare con antibiotici e ricostituenti naturali.

Un bimbo con bronchite o tonsillite batterica avrà anche l'ematocrito più basso della media. Attenzione, però, a bassi valori di globuli rossi associati a leucociti alti e in assenza di evidenti malattie infettive. Purtroppo anche alcune forme di leucemia danno questi sintomi. In generale, però, non c'è da preoccuparsi troppo, l'ematocrito un po' basso è poco significativo se il bimbo sta bene e gli altri valori sono nella norma. Di seguito un video che ci spiega come interpretare gli esami del sangue.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail