Calcoli renali nei bambini, la nuova cura con il micro ago laser

Per i bambini affetti da calcolosi renale è ora disponibile una nuova cura indolore che usa il laser per "polverizzare" i calcoli


Calcoli-renali-bambini

Una nuova tecnica per eliminare i calcoli renali nei bambini senza dolore e con minimo rischio è stata messa a punto dai medici dell'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma. Si tratta di una sorta di "puntura" con raggio laser che di fatto polverizza i calcoletti senza che vi sia, quasi, versamento di sangue.

Lo strumento che rende possibile questa operazione si chiama Micro-Perc, ed è costituito da un ago sottilissimo (1.6 mm) all'interno del quale si trovano fibre ottiche e fibre laser che dirette verso il calcolo lo frantumano riducendolo in polvere.

Grazie alle dimensioni ridottissime, il Micro Perc è perfetto proprio per trattare la calcolosi in età pediatrica, un problema più diffuso di quanto si pensi. La prima paziente tratta con la tecnica della "puntura laser" indolore è stata una bimba di 11 anni, e visto il completo successo dell'intervento, si è deciso di procedere con questo tipo di terapia.

Usando il Micro Perc è possibile ridurre al minimo i tempi di ospedalizzazione e i rischi dell'intervento di rimozione dei calcoli, senza contare che circoscrivendo in modo così preciso l'area di intervento nel rene, è possibile evitare di creare danno nei tessuti circostanti.

I bambini affetti da calcolosi renale che ogni anno vengono ricoverati al Bambin Gesù sono circa 100, e i tempi di degenza per ciascuno, avvalendosi della nuova tecnica con il Micro Perc, sono al massimo di 2 giorni (ma spesso bastano 24 ore di ricovero). Tornati a casa i bimbi possono ritornare alla loro vita consueta, andare a scuola e fare sport. Il prof.Paolo Caione del Bambin Gesù ci spiega le novità della tecnica:

Nei più piccoli la presenza di calcoli è associata alla difficoltà del trattamento che non comporti danni alla funzionalità dei reni. E' per questo che la "Micro-Perc" rappresenta una vera rivoluzione rispetto ai grandi interventi con apertura delle cavità renali che lasciavano pesanti esiti estetici e funzionali, oltre a richiedere ospedalizzazioni molto prolungate. Con la "puntura" diretta dei calcoli renali, l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù sta spingendolo all'estremo il cammino verso la mini-invasività degli interventi, percorso già avviato con la video-laparoscopia pediatrica.

Per sapere come prevenire i calcoli renali con l'alimentazione, potete seguire i consigli del prof. Calabrese, adatti anche ai bambini:

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail