La bambola che non vuole mangiare fa discutere: spinge all'anoressia

Una nuova bambola di un'azienda di giocattoli spagnola sta suscitando un mare di polemiche perché dotata di un meccanismo che le fa rifiutare il cibo. Secondo alcuni spinge i bimbi all'anoressia


Bambola-che-non-mangia

Le bambole Nenuco sono molto popolari tra le bambine inglesi, ma l'ultimo modello di questa bambola fabbricata in Spagna sta suscitando un mare di polemiche per il fatto che, secondo alcuni psicologi e genitori, incoraggia i bambini a non mangiare e, conseguentemente, potrebbe spingere all'anoressia. In effetti, cosa fa di tanto pericoloso la bambolotta "Nenuco won't eat" (Nenuco non mangerà)... ?

Facile da intuire, al suo interno c'è un meccanismo che permette al giocattolo di rifiutare il cibo. Se si avvicina alla bocca di Nenuco il cucchiaio in dotazione con la confezione, che è provvisto di un magnete, la bambola ruoterà la testa nel tipico atteggiamento del bambino che fa i capricci per non mangiare.

In effetti, l'idea dei creatori di questa nuova versione della bambola - una specie di Cicciobello iberico - era proprio quella di rappresentare un bambino inappetente, e far capire quanto questo possa generare ansia e frustrazione nella mamma che cerca, faticosamente, di imboccarlo.

Ora, anche prendendo per buona questa spiegazione, si dovrebbe capire per quale ragione un giocattolo destinato ai più piccoli dovrebbe essere portatore di un comportamento negativo. Dovrebbe forse spingere i bambini a non fare i capricci? Dubitiamo che possa suscitare questa reazione e, semmai, potrebbe portare più facilmente all'emulazione. E' questa, infatti, la paura espressa nel sito web per genitori Netmums, la cui curatrice, Siobhan Freegard, afferma:

Tutto ciò che incoraggia i bambini a pensare che non mangiare sia normale è profondamente preoccupante

C'è da sottolineare che la bambola può mangiare solo se "forzata", ovvero se la bambina-mamma spinge contro la sua bocca (evidentemente, quindi, con una certa violenza insita nel gesto) il cucchiaio. In Italia le bambole Nenuco non sono distribuite, e naturalmente, visto il vespaio di polemiche che sta accompagnando la distribuzione in Gran Bretagna del nuovo modello inappetente, difficilmente arriverà nei nostri negozi di giocattoli. Il Moige (Movimento italiano genitori), ha già messo le mani avanti affermando:


Ci troviamo di fronte da un lato al modello di una bambina che non mangia e dall’altro al modello di una mamma/bambina che deve forzare la figlia a mangiare, comportamento assolutamente scorretto e inadeguato dinanzi ai casi di inappetenza e anoressia. Ci auguriamo che questo prodotto non arrivi alle nostre bambine

Caro vecchio Cicciobello che davanti al tuo biberon non dicevi mai di no, ti amiamo!

Di seguito, un video che ci spiega le cause genetiche dell'anoressia

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail