Seguici su

Gravidanza

Azotemia alta in gravidanza, le cause e la dieta da seguire

Cosa significa quando una donna in gravidanza abbia i livelli di azotemia troppo alti, e quando ci si deve preoccupare? Vediamo cause e come intervenire con la dieta

Tra i controlli ematici che una donna in gravidanza deve fare c’è anche l’azotemia, un valore che è importante per valutare la funzionalità renale. Come sappiamo, infatti, la gravidanza sottopone ad un certo stress i reni di una donna, per questo è importante monitorarne il funzionamento corretto.

Controllare l’azotemia significa misurare la concentrazione dell’azoto nel sangue, il quale, a sua volta, ci dice la quantità di urea prodotta dal metabolismo delle proteine. Le molecole di urea sono innocue per l’organismo umano, derivano da una degradazione degli aminoacidi, che sono le sostanze costitutive della proteine alimentari, processo che avviene a livello epatico.

Una volta giunte nel sangue, queste molecole vengono filtrate dai reni ed eliminate con le urine. Ma cosa significa se la concentrazione ematica dell’urea è superiore alla media, ovvero “sfori” i 50 mg/dl di sangue? Nella maggior parte dei casi, che c’è qualche piccolo problema renale, oppure che la dieta sia troppo ricca di alimenti proteici, ad esempio di carne.

Una donna incinta che mangi troppe proteine animali, ad esempio, potrebbe avere alti livelli di azotemia, ma anche il soffrire di calcolosi renale o il bere poca acqua potrebbe provocare questa condizione. Da notare che, in genere, semmai in gravidanza si tende ad avere il problema contrario, ovvero una concentrazione di urea inferiore alla media. In ogni caso, non bisogna preoccuparsi troppo, basta una correzione della dieta per ridurre subito l’azotemia.

Su quali cibi puntare? Frutta e verdure fresche, naturalmente, ma anche cereali e derivati (pane, pasta, riso). Invece da ridurre saranno tutti i cibi di origine animale, soprattutto insaccati e salumi e carni rosse, i latticini e i formaggi stagionati, i pesci grassi e i le uova. Da eliminare del tutto, o quasi, i cibi conservati, soprattutto in salamoia, ma anche disidratati e precotti, e ovviamente il sale aggiunto. Per ridurre l’azotemia è poi indispensabile bere tanta acqua, almeno 8-10 bicchieri al giorno.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

bambini al doposcuola che svolgono attività creative bambini al doposcuola che svolgono attività creative
Scuola33 minuti ago

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche è fondamentale per il loro sviluppo completo e equilibrato. Coinvolgere i bambini nelle...

Scarpe Converse da ginnastica Scarpe Converse da ginnastica
Accessori3 giorni ago

Colorate o semplici: quali scarpe Converse dovresti scegliere?

Quando si tratta di scarpe iconiche e senza tempo, poche marche possono competere con la longevità e lo stile delle...

bambini insieme che si battono il cinque bambini insieme che si battono il cinque
Scuola3 giorni ago

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola

Insegnare l’importanza del rispetto a scuola è fondamentale per la formazione di individui consapevoli e responsabili. L’educazione è un aspetto...

bambine e bambini ad una festa bambine e bambini ad una festa
Scuola6 giorni ago

Feste scolastiche: idee e consigli per i genitori

Scopriamo insieme qualche consiglio per aiutare i genitori ad organizzare feste scolastiche divertenti e sicure. Le feste scolastiche sono eventi...

bambino triste con le mani sul volto bambino triste con le mani sul volto
Scuola1 settimana ago

Insegnare ai bambini a gestire lo stress

Scopriamo qualche consiglio utile per insegnare ai bambini a gestire lo stress. Insegnare ai bambini a gestire lo stress è...

famiglia mamma e papa abbraccio neonato famiglia mamma e papa abbraccio neonato
Salute e benessere1 settimana ago

Pelle screpolata nei neonati: 5 consigli utili

Come tutti i neogenitori sanno, la pelle dei neonati e dei bambini piccoli è molto delicata ed è più soggetta,...

simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale simbolo maschio e femmina, concetto di educazione sessuale
Scuola2 settimane ago

Educazione sessuale a scuola: come affrontare l’argomento

Ecco qualche consiglio per affrontare il tema dell’educazione sessuale a scuola. L’educazione sessuale a scuola è un tema molto dibattuto...

gioco didattico per bambini gioco didattico per bambini
Scuola2 settimane ago

L’importanza del gioco nel processo di apprendimento

Esploriamo quali sono i vantaggi che il gioco ha sull’apprendimento e lo sviluppo dei bambini. Il gioco è una delle...

cyberbullismo, ragazza con lo smartphone cyberbullismo, ragazza con lo smartphone
Sicurezza bambini2 settimane ago

Proteggere i bambini da cyberbullismo, truffe e molestie online: strumenti e consigli

Navigare in Internet può essere un’avventura emozionante per i nostri figli, piena di opportunità di apprendimento e di occasioni di...

mamma figlia turiste vacanze mare mamma figlia turiste vacanze mare
Scuola2 settimane ago

Consigli per le vacanze estive: mantenere attivo l’apprendimento

Le vacanze estive non dovrebbero essere un periodo di totale inattività. Ecco qualche consiglio per mantenere attivo l’apprendimento. Le vacanze...

bambina che impara a gestire i soldi bambina che impara a gestire i soldi
Scuola3 settimane ago

Insegnare il valore del denaro attraverso la routine scolastica

Insegnare il valore del denaro attraverso la routine scolastica per preparare gli studenti alle sfide economiche della vita adulta. L’educazione...

papà legge libro al figlio papà legge libro al figlio
Salute e benessere3 settimane ago

Shampoo anticaduta per capelli che si spezzano: quale scegliere?

Quando i capelli si indeboliscono, è frequente che si spezzino e cadano o rimangano impigliati nella spazzola, quando li pettiniamo. ...