Seguici su

Salute e benessere

Ematocrito basso in bambini e neonati: le cause e le cure

L’ematocrito basso nei bambini è un segnale preoccupante? Scopriamo cosa significa e quando prendere provvedimenti

L’esame del sangue dei bambini è un importante rilevatore delle loro condizioni di buona salute e vitalità. In particolare l’emocromo, esame emocromocitometrico, con i suoi diversi valori, ci informa sulla buona funzionalità del midollo osseo, che è predisposto alla produzione di tutte le cellule ematiche, e ci indica se esista una condizione di anemia.

L’ematocrito, ad esempio, indica la concentrazione della parte corpuscolata del sangue, ovvero quanta parte del sangue è “occupata” da globuli rossi (soprattutto), o eritrociti, globuli bianchi o leucociti, piastrine, emoglobina e altri valori.

Il sangue, infatti, è composto anche da plasma, che è la parte sierosa di colore giallino. Tornando ai valori dell’ematocrito, nei bambini le percentuali normali sono le seguenti (variano un po’ a seconda delle età):

  • Nei lattanti fino ad un anno di vita la percentuale è pari al 35%
  • Nei bambini fino ai 10 anni la percentuale sale fino al 36-37%

Ebbene, cosa significa se i nostri figli hanno, invece, delle percentuali inferiori alla media di ematocrito? Che il loro sangue è un pochino meno ricco, e che, quindi, ci potrebbe essere un problema a livello di midollo osseo, ad esempio una forma di anemia emolitica (con distruzione dei globuli rossi), o una carenza nutrizionale di ferro, che è la proteina costitutiva dei globuli rossi. Sono soprattutto questi ultimi che “contano”, perché sono di gran lunga le cellule ematiche più numerose.

Altre possibili cause di ematocrito basso sono infezioni acute infantili, comuni anche nel neonato, soprattutto di origine batterica da curare con antibiotici. Ad esempio le classiche infezioni alle vie respiratorie sono associate quasi sempre a valori più bassi della media di ematocrito. Anche perdite di sangue, emorragie, ovviamente, sono causa di ematocrito inferiore alla media.

In ogni caso, dal momento che prima di valutare qualunque terapia, è necessario consultare il pediatra, tenete sempre conto che per interpretare correttamente un test del sangue bisogna considerare anche tutti gli altri valori e parametri, quindi affidatevi al medico e non preoccupatevi troppo.

Leggi anche

donna che sorride donna che sorride
Scuola7 ore ago

Gestire la routine mattutina: consigli per partire bene

Gestire la routine mattutina in modo efficace può fare la differenza nella qualità della giornata. La routine mattutina è un...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola2 giorni ago

Come affrontare l’ansia da separazione all’asilo

Ecco qualche strategia per affrontare l’ansia da separazione all’asilo. L’ansia da separazione è un problema comune che molti bambini affrontano...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola5 giorni ago

Prepararsi al primo giorno di scuola: una guida per le mamme

Il primo giorno di scuola è un momento emozionante e significativo nella vita di un bambino. Ecco come prepararsi! È...

mamma bambina libro mamma bambina libro
Scuola1 settimana ago

Incoraggiare la lettura a casa: consigli per i genitori

Leggere a casa può aiutare i bambini a sviluppare competenze linguistiche, cognitive e sociali. La lettura è un’attività fondamentale per...

mensa scolastica mensa scolastica
Scuola1 settimana ago

Intolleranze alimentari e mensa scolastica: una guida

Le intolleranze alimentari sono diventate sempre più comuni negli ultimi anni, ecco come affrontarle. Le intolleranze alimentari possono essere particolarmente...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Il ruolo dei genitori nei compiti a casa: trovare un equilibrio

I compiti a casa sono una parte essenziale di ogni studente, ecco come trovare un equilibrio con i genitori. Svolgendo...

Studenti Studenti
Scuola2 settimane ago

Scegliere l’abbigliamento scolastico: comodità e stile

Scegliere l’abbigliamento scolastico giusto è una questione di equilibrio tra comodità e stile. L’abbigliamento scolastico è un aspetto importante della...

bullismo bullismo
Scuola2 settimane ago

Affrontare il bullismo a scuola: consigli per i genitori

In questo articolo, esploreremo alcuni consigli pratici per i genitori che desiderano affrontare il bullismo. Il bullismo è un problema...

bambino fa merenda bambino fa merenda
Scuola3 settimane ago

La merenda perfetta per la scuola: idee sane e gustose

La merenda perfetta per la scuola dovrebbe essere sana, gustosa e nutriente. Ecco qualche idea! La merenda è un momento...

Bambina a scuola Bambina a scuola
Scuola3 settimane ago

Navigare nella scelta della prima scuola: consigli per i genitori

La scelta della prima scuola per il proprio figlio è un processo importante, ecco qualche consiglio. La scelta della prima...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola3 settimane ago

La comunicazione efficace tra genitori e scuola

In questo articolo, esploreremo l’importanza della comunicazione tra genitori e scuola e forniremo suggerimenti su come migliorarla. La comunicazione efficace...

Ragazza che studia al computer Ragazza che studia al computer
Scuola4 settimane ago

Organizzare lo studio a casa: tecniche e consigli

Organizzare lo studio a casa richiede pianificazione e adozione di tecniche efficaci. Ecco qualche consiglio! Organizzare lo studio a casa...