Primipara attempata, la definizione e perché si dice così

Una donna incinta over 35 potrebbe scoprire, con un certo fastidio, di rientrare nella categoria delle "primipare attempate". Ma cosa significa esattamente?

Una donna incinta del suo primo figlio, controllando la propria cartella clinica della gravidanza, potrebbe scoprire di essere una "primipara attempata", e, magari, rimanerci molto male. Il termine attempato, a parte il fatto che nel linguaggio colloquiale è quasi del tutto scomparso, ci riporta all'idea di invecchiamento, di terza età.

Eppure, considerando l'età media in cui le donne italiane e affrontano la loro prima gravidanza, l'incidenza di primipare attempate è altissima. Cosa significa questa definizione? Anche se ormai sempre meno utilizzato dai medici, identifica, semplicemente, le donne in attesa del primo figlio over 35 per le quali, quindi, si consigliano esami specifici tra cui l'amniocentesi per la sindrome di Down.
Primipara-attempata
Questo accade perché sappiamo che una gravidanza, soprattutto se la prima, affrontata in età non più biologicamente giovanissima, comporta qualche minimo rischio in più e aumenta l'incidenza di possibili alterazioni cromosomiche nel feto. Detto questo, vi ricordiamo gli esiti di un recente studio che avevano invece rilevato come i figli di donne over 35 avessero una inferiore probabilità di nascere con malformazioni congenite.

Insomma, probabilmente la soglia di età entro la quale si situano le mamme "più a rischio" dovrebbe essere innalzata almeno ai 40 anni, considerando quanto sono cambiate le condizioni di salute degli italiani e le aspettative di vita. Oggi una donna di 35 anni è una ragazza giovane e vitale, probabilmente, dal punto di vista dell'età biologica, assai più "piccola" rispetto all'età anagrafica.

Detto questo, è chiaro che, almeno sul piano fisico, una ragazza di 20 anni vivrà la gravidanza e il parto con una facilità superiore, forse (ma non è affatto detto), che a 36-38-40 anni. Ma sul fronte psicologico, una donna più grande, matura e consapevole, essendo anche più in grado di curarsi adeguatamente durante la gravidanza, può legittimamente aspirare ad una gestazione felice e ad un parto naturale altrettanto facile che se di anni ne avesse 25.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail