Termometri a distanza a infrarossi: quanto sono affidabili?

I termometri a distanza, che funzionano ad infrarossi, sono molto pratici e rapidi, ma sono davvero attendibili per la misurazione della temperatura? Scopriamolo

Molte mamme e papà li conoscono e li adoperano già con grande entusiasmo: parliamo dei termometri a distanza che permettendo di rilevare la temperatura di un bambini, ma anche del latte o dell'acqua del bagnetto senza che sia necessario un contatto.

La tecnologia ad infrarossi, infatti, permette di mettere a fuoco l'oggetto di cui vogliamo misurare la temperatura, individuando la giusta distanza che non sia, quindi, "inquinata" da fattori esterni, e in un attimo, semplicemente premendo un pulsante, il dispositivo proietterà la temperatura rilevata direttamente sull'oggetto in questione o comparirà sul display.
Termometro-distanza

Ad esempio la fronte o l'orecchio del nostro bambino, se vogliamo misuragli la febbre, oppure il piatto della pappa, se vogliamo accertarci che questa non sia troppo calda. Pratico e facile da usare, il termometro ad infrarossi è nato negli ospedali per consentire una misurazione più rapida e igienica, ma molti genitori si domandano se sia affidabile come i termometri alla vecchia maniera.

In commercio ne troviamo di diversi tipi, ad esempio "Fidati" di Joycare, il termometro a distanza Humana, Visiofocus di Technimed, Chicco termometro frontale eccetera, e i prezzi si aggirano intorno ai 60-50€. Si tratta di dispositivi ottimi, ma bisogna sapere come usarli per avere le informazioni corrette.

Il termometro rileva la temperatura di un corpo, di una superficie o di un ambiente in quanto lo strumento capta l'energia infrarossa prodotta da una fonte di calore e la "traduce" in gradi centigradi. E' però cruciale puntare alla giusta distanza il termometro, in modo da ottenere una misurazione precisa. Questa distanza viene indicata sul display stesso.

Attenzione a non usare il dispositivo per misurare temperature di superfici trasparenti o riflettenti, perché non è tarato per farlo. Prima di impratichirvi, poi, soprattutto se volete essere sicuri di misurare correttamente la temperatura del vostro bambini se sospettate che abbiano la febbre, effettuare anche una seconda misurazione di sicurezza con il termometro tradizionale o digitale.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail